Alex Rivolta
No Comments

Juventus europea, progettare o vincere subito?

La Juventus deve scegliere, puntare a un paio di top player per vincere subito la Champions oppure gettare le basi per un progetto di lungo periodo

Juventus europea, progettare o vincere subito?
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Dopo tre scudetti consecutivi per la stagione 2014/2015 i tifosi chiedono alla Juventus un salto di qualità anche in Europa dopo la fallimentare Champions League della stagione appena conclusa e la delusione per la mancata partecipazione alla finale di Europa League che si è disputata allo Juventus Stadium.

OBBIETTIVO CHAMPIONS – I bianconeri devono scegliere la strategia da seguire sul mercato in questa sessione estiva, Antonio Conte ha espresso scetticismo sul finire di stagione a riguardo di un eventuale conquista della Champions League del prossimo anno. Il tecnico leccese ha spiegato che la rosa attuale non può essere competitiva con i top club europei e anche che determinati elementi dopo 3 anni ad altissima intensità hanno mostrato dei fisiologici cali di tensione sia mentale che fisica.

Didier Drogba con la maglia del Chelsea

Didier Drogba con la maglia del Chelsea

GIOCATORI D’ESPERIENZA – Spetta quindi alla società guidata dal presidente Agnelli scegliere se provare a investire su 2-3 giocatori di assoluta rilevanza internazionale con lo scopo di giocarsi tutto nella prossima stagione cercando di tenere anche tutti gli attuali pezzi pregiati della rosa come Vidal e Pogba (richiestissimi dalle Big spagnole) e Fernando Llorente. Sono da vedere in questa ottica gli interessamenti per giocatori quali Didier Drogba e Samuel Eto’o. Il 36enne ivoriano arriverebbe da svincolato dopo l’esperienza con il Galatasaray e cercherà di strappare l’ultimo grande contratto della sua carriera con la dichiarata volontà di provare a vincere la sua seconda Coppa dei Campioni dopo quella alzata nel 2012 con il Chelsea. Una scelta di questo tipo però andrebbe a zavorrare il monte ingaggi dei bianconeri che rischierebbero poi di trovarsi giocatori molto stagionati ancora sotto contratto per le future stagioni.

ALLUNGARE LA ROSA – Una strada alternativa a quella dei giocatori di esperienza sarebbe quella di decidere di allungare la rosa con innesti di minor risonanza mediatica ma con l’obiettivo di scovare nuovi colpi alla Vidal. Non a caso la Vecchia Signora sta cercando di definire l’acquisto di Roberto Pereyra dell’Udinese. El Tucumano sarebbe il jolly ideale che permetterebbe ad Antonio Conte di utilizzarlo sia come interno di centrocampo che come esterno indipendentemente dal fatto che si continui con il modulo 352 oppure che si passi al più “europeo” 433. Sempre seguendo questa strada ci sono buone possibilità che la Juve riscatti Manolo Gabbiadini, il 23enne lombardo dopo le ultime due positive annate tra Bologna e Sampdoria è pronto a giocarsi le sue carte con la maglia bianconera, sempre per il reparto offensivo si intensificano le voci che vogliono Alvaro Morata del Real Madrid sempre più vicino alla società piemontese, il giovane spagnolo arriverebbe con la formula del prestito con diritto di riscatto per i bianconeri ed eventuale controriscatto da parte delle Merengues in caso decidessero di riportarlo alla Casa Blanca.

La Vecchia Signora è quindi pronta a rifarsi il look per la prossima stagione cercando di ripetersi ancora tra i confini nostrani e soprattutto col il sogno mai nascosto sia da parte di Antonio Conte che da parte della società di tornare a trionfare anche in Europa a 18 anni dal suo ultimo successo.

Alex Rivolta

 

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *