Jacopo Gino
No Comments

Pagelle Inter-Torino 1-0: Cambiasso tuttofare, Farnerud invisibile

L'Inter riesce a tenere a bada un Toro in calo rispetto alle ultime prestazioni: decide un gol di Palacio che di testa batte Padelli

Pagelle Inter-Torino 1-0: Cambiasso tuttofare, Farnerud invisibile
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Finalmente Thohir si è scrollato di dosso l’etichetta di iettatore: l’Inter riesce a vincere contro il Torino (clicca qui per rivivere il match) in presenza del suo presidente, l’unica altra vittoria con il magnate allo stadio è quella del derby di fine dicembre. Decide Palacio, con un fortunoso gol di testa che probabilmente voleva essere un assist. L’Inter si avvicina sensibilmente al quarto posto occupato dalla Fiorentina, distante ora solo un punto, e aspetta, senza quasi avere il coraggio di sperare, il risultato di Napoli-Roma: il terzo posto valido per i preliminari di Champions League è distante,soprattutto dopo la vittoria del Napoli contro la Roma, ma i nerazzurri perlomeno proveranno a compiere il miracolo. Brutto stop al contrario per il Toro di Ventura, che si allontana sensibilmente dalla zona Europa e scala in nona posizione (-8 dal quinto posto). Di seguito vi proponiamo le pagelle di Inter-Torino.

INTER

Esteban Cambiasso: migliore in campo di Inter-Torino

Esteban Cambiasso: migliore in campo di Inter-Torino

Handanovic 5,5: Mai troppo preciso negli interventi, rischia in due occasioni la papera. Insicuro.

Campagnaro 6: Torna a giocare e fa il suo. Fermato solo dai crampi (dal 75′ Andreolli 6,5: la sua professionalità è encomiabile, quando è chiamato in causa dà il massimo)

Ranocchia 7: Ottima prestazione per il difensore umbro. Se doveva lanciare un segnale a Mazzari, più forte di così non poteva arrivare: lui c’è.

Rolando 6,5: Si conferma elemento insostituibile nella retroguardia nerazzurra, inanellando un’altra ottima prestazione (mezzo punto in più per la duttilità tattica, dal momento che oggi ha coperto anche il ruolo di centro-sinistra)

Jonathan 6: Fa il suo, ma non è il terzino incontenibile di inizio stagione

Guarin 5,5: Va a sprazzi: alcuni attimi devastanti e poi sparisce. Ci si aspetta di più. (dal 69′ Kovacic 6: si dimostra un ragazzo di 19 anni che lasciato in pace fa il suo compito. Chiamato in causa risponde bene, senza strafare)

Cambiasso 7: Corre, copre, gestisce entrambe le fasi e per non farsi mancare nulla sforna anche un assist al bacio per Palacio. Migliore in campo

Hernanes 6: Meno decisivo rispetto alle prime uscite in maglia nerazzurra. Nel secondo tempo doppio numero e palla fuori di poco, uno dei pochi lampi di giornata.

Nagatomo 6: Forse leggermente affaticato dalla partita in nazionale. Svolge comunque bene il suo compito, senza esaltare né deludere.

Palacio 6,5: Torna decisivo per la sua Inter nei giorni decisivi per il rinnovo del contratto. Come a dire “anche per il futuro avrete bisogno di me”

Icardi 6: Non brillantissimo, fa comunque sentire la sua presenza là davanti (dall’ 89′ Taider s.v.)

Mazzarri 6,5: La sua squadra sta trovando continuità e il quarto posto ora è ad un passo. Il miracolo sarebbe raggiungere il Napoli zoppicante degli ultimi tempi, sulla carta nettamente più forte e talentuoso.

TORINO

Padelli 6: Risponde bene quando chiamato in causa, sul gol di Palacio non può nulla.

Farnerud, peggiore in campo di Inter-Torino

Farnerud, peggiore in campo di Inter-Torino

Darmian 5,5: Svolge il compitino, ma non è abbastanza per salvare il risultato

Rodriguez 6,5: Leader della difesa, buona prestazione in un reparto reinventato da Ventura per le numerose assenze

Moretti 6: Strappa la sufficienza in una partita non facile.

Vesovic 5,5: Fatica a contenere le accelerazioni dei giocatori nerazzurri, prestazione non pienamente sufficiente

Basha 5: Perde troppi palloni e in fase di contenimento non è efficace come dovrebbe

Vives 5: Se lui deve essere il regista di questo Toro, qualcosa non funziona. Perde troppi palloni sanguinosi in mezzo al campo. (dal 66′ Tachtsidis 5: pecca di poca personalità come il compagno che va a sostituire. Peccato, perché i piedi per far girare la sua squadra al meglio li avrebbe)

Kurtic 6: Cresce nella ripresa e ci prova con qualche tiro da fuori (dal 58′ El Kaddouri 5: non dà l’apporto che dovrebbe, brutto spezzone di partita)

Farnerud 5: Non riesce a ripetere l’ottima partita dell’andata. E’ impaurito e non crea pericoli come potrebbe.

Cerci 6: Il Toro ha bisogno di lui, ma non riesce ad accendersi per trascinare la squadra.

Immobile 5,5: Sulla mezza papera di Handanovic sparacchia alto, poi una prestazione senza infamia e senza lode.

Ventura 5,5: Passo indietro per la sua squadra, che manca soprattutto di personalità. Le individualità dell’Inter fanno la differenza e, unite alle tante assenze in casa granata, “matano” il Toro.

Jacopo Gino

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *