Connect with us

Juventus

Sogno Alaba, Emerson e una soluzione interna: la Juventus pensa alla fascia sinistra

Pubblicato

|

Il nuovo terzino della Juventus sarà una telenovela lunga buona parte dell’estate. C’è prima da capire come andrà a finire il campionato, poi la Champions. Dopo, ancora, le valutazioni sulla panchina della Juventus, con Sarri che sente la sua posizione indebolirsi sensibilmente. Ma il terzino resta una priorità, per una Juventus che vuole ricostruire partendo da sinistra. In bilico Alex Sandro, Danilo e De Sciglio: nessuno, ad oggi, è sicuro di una permanenza a fine stagione. Certo, la possibilità che il restyling sia minore di quanto pronosticato c’è, specialmente se Cuadrado continuerà a dare affidabilità, ma i nomi circolano e il mercato già impazza. I problemi che hanno spinto Sarri a schierare Matuidi da esterno basso potrebbero protrarsi e dunque è il caso di vagliare tutti i profili. Chi sono, dunque?

NUOVO TERZINO DELLA JUVENTUS, CINQUE PROFILI VALUTATI

Il sogno è Alaba (30%), ancora in scadenza con il Bayern Monaco e nei radar bianconeri da tempo. In questa stagione Hansi Flick l’ha schierato prevalentemente centrale di difesa, ma nasce come terzino. All’occorrenza può fare anche il mediano, disponendo poi di un bagaglio di esperienza notevole. La Juventus ha l’appeal internazionale che serve a strapparlo alla folta concorrenza, ma le tante squadre e la calma bianconera nel cercare l’esterno basso possono far naufragare l’affare. Oltre, ovviamente, alle cifre dell’ingaggio non esattamente alla portata. Servirebbero poco meno di 10 milioni annui per convincere l’austriaco. Più accessibile, e anche più vicino, Emerson Palmieri (60%). Il ritorno in Italia è un’ipotesi già avanzata, probabilmente accetterebbe di buon grado la Juve senza la concorrenza di Alex Sandro. La sua avventura al Chelsea potrebbe definirsi conclusa e potrebbe formare un unico pacchetto direzione Torino con Jorginho.

NUOVO TERZINO DELLA JUVENTUS, LEGGI ANCHE: LACAZETTE-JUVENTUS?

La concorrenza però si fa sentire: quella dell’Inter, alla caccia di un esterno sinistro in modo ancor più veemente dei bianconeri. In nerazzurro, poi, avrebbe sicuramente più spazio e una dimensione più da protagonista. Da un nerazzurro all’altro, ecco Robin Gosens (40%). Straordinario all’Atalanta, con i suoi 9 goal in campionato, un calciatore dall’atletismo fuori dal comune. Le perplessità, però, sono tante. In primis: può davvero fare il terzino basso? Con Gasperini, di fatto, è un’ala, un attaccante aggiunto perennemente nella metà campo avversaria. Vale la scommessa? Forse. Cuadrado, d’altronde, s’è destreggiato bene pur partendo da una posizione molto più avanzata. Piaceva Kurzawa da tempo, ma il rinnovo con il PSG fino al 2024 ha fatto naufragare l’affare.

Ecco allora due soluzioni giovani, suggestioni più che reali possibilità. C’è Luca Pellegrini (60%) già di proprietà bianconera. Classe ’99, è un profilo con grandissimi margini di miglioramento. Il problema è che la Juve è restia ad affidargli un ruolo così primario, preferirebbe inserirlo gradualmente nelle rotazioni. Lo stesso discorso andrebbe fatto per Sergino Dest (30%). Classe 2000, Ajax, scuola di tutta affidabilità, avrebbe bisogno di tempo per adattarsi. Sembra però un predestinato, lo statunitense. La Juventus si è inserita nella corsa sfidando Manchester City e Barcellona.

nuovo terzino della juventus

 

SPORTS AGENCY SC24

Facebook

BETCAFE24

Trending