Enrico Cunego
No Comments

Bayer Leverkusen-PSG 0-4, le pagelle: devastante Ibra, disastro Spahic

I francesi prenotano i quarti massacrando a domicilio i tedeschi, che vivono una serata da incubo a causa di Ibrahimovic e dei pasticci di Emir Spahic

Bayer Leverkusen-PSG 0-4, le pagelle: devastante Ibra, disastro Spahic
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Anichilito il Bayer di Hyypia

Anichilito il Bayer di Hyypia

Tutto troppo facile per il Paris Saint Germain di Laurent Blanc, autentico dominatore di questo primo round di ottavi di finale di Champions League e che grazie ai 4 gol segnati alla BayArena ieri sera, può già prenotare comodamente un posto tra le prime 8 d’Europa. Troppo forte il potere di Zlatan Ibrahimovic e soci, troppo debole l’opposizione di Kiessling e compagni. Andiamo a vedere come si sono comportati i 22 in campo.

BAYER LEVERKUSEN

Leno 5,5: non sempre impeccabile in uscita, è comunque incolpevole sui 4 gol avversari

Hilbert 5: nel primo tempo si lascia sfuggire Matudi nell’azione del vantaggio parigino, sempre in perenne difficoltà sulla fascia destra

Spahic 4: una serata da incubo. Così si può definire la prestazione del centrale bosniaco, completamente in affanno ogni qual volta il PSG si avvicini in area di rigore, provoca il penalty dello 0-2 e nella ripresa esce a causa di doppia ammonizione.

Toprak 5,5: Molto meglio rispetto al compagno di squadra, perlomeno nella ripresa cerca di difendere al meglio gli attacchi avversari

Guardado 6: il terzino messicano è il migliore dei suoi, sempre propositivo sulla fascia sinistra, a volte pecca di fretta nei passaggi

Rolfes 5: il cervello di centrocampo del Bayer non gira proprio questa sera, sostituito al 46′ da Reinartz 5: a partita già decisa anche lui può poco

Bender 5: troppi errori a centrocampo, prestazione mediocre

Castro 5: dovrebbe essere un punto di forza per i suoi, ma anche lui è troppo impreciso e non incide minimamente

Sam 5,5: l’impegno c’è, ma anche lui viene risucchiato dalla mediocrità della squadra, sostituito dal 62′ da Wollscheid 5,5: che fare di più sullo 0-4?

Son 5: partita anonima anche per il coreano, mai pericoloso. Sostituito dal 46′ da Brandt 6: perlomeno riesco a portare freschezza e vivacità alla propria squadra

Kiessling 5: ok, li davanti è troppo isolato, ma c’è da dire che riesce veramente a rendersi avulso rispetto al gioco del Bayer

PSG

Sirigu 6: la sufficienza gliela diamo per la stima, perchè la sua prestazione non è giudicabile. Spettatore non pagante

Van der Wiel 6: pericoli dalla sua parte se ne vedono pochi, lui gestisce al meglio

Alex 6,5: impeccabile in coppia con Thiago Silva, sempre attento

Thiago Silva 6,5: solito leader della difesa parigina, gioca con tranquillità e spegne ogni velleità d’attacco degli avversari

Maxwell 6,5: prestazione davvero positiva quella del terzino ex Inter. Grande corsa e molta attenzione in tutte e due le fasi

Motta 6,5: buona gara anche per l’italo-brasiliano. Non fa passare palloni pericolosi ed aiuta molto Verratti nel dettare i tempi di gioco

Matuidi 7: protagonista silenzioso di questa squadra, segna un altro gol ed è presente in tutte le azioni offensive dei suoi. Sostituito dal 65′ da Cabaye 6,5: riesce a bagnare l’esordio in Champions con il gol del 0-4 nel finale.

Verratti 7: sempre più certezza di questa squadra, assiste Matuidi per il primo gol e si dimostra l’autentico cervello del centrocampo parigino

Lavezzi 6,5: attacca e torna a dare una mano in difesa, si procura il rigore trasformato da Ibra. Sostituito dal 75′ da Pastore 6: fa vedere buone cose quando la gara è ormai decisa

Ibrahimovic 8: il migliore in campo. Tutto ciò che tocca diventa oro, segna una doppietta ed i gol numero 9 e 10 in questa Champions, la sua presenza manda nel panico gli avversari ed ancora una volta dimostra di poter superare il “complesso Champions”. Splendida la botta da fuori per il terzo gol dei parigini.

Lucas 7: mai banale con la palla al piede, da una mano alla squadra e nel recupero serve Cabaye per il gol del 4-0

Enrico Cunego

 

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *