Connect with us

BetCafe24

Juventus, quanto guadagnano Agnelli e gli altri dirigenti?

Pubblicato

|

La Juventus di Agnelli prepara due colpi a gennaio

Quanto guadagnano Andrea Agnelli e gli altri dirigenti della Juventus? Spesso, quando si parla di società, si punta il dito sulle spese pazze in materia di acquisti, sulle commissioni ai procuratori e sugli stipendi dei calciatori. Poco o nulla viene detto, invece, sugli stipendi che percepiscono i dirigenti. Vediamo dunque di analizzare questo aspetto, dando un’occhiata agli stipendi resi noti lo scorso anno dalla società bianconera, per comprendere tutti gli aspetti del mondo Juventus.

Gli stipendi di Andrea Agnelli e dei dirigenti

Lo scorso ottobre la Juventus ha pubblicato la “Relazione sulla politica in materia di remunerazione e sui compensi corrisposti” per l’anno 2020-2021. Tale esercizio va dal 1 luglio 2020 al 30 giugno 2021. La premessa è importante perchè, in questo esercizio, compare ad esempio lo stipendio dell’ex Ds Paratici. Da tale documento si evince che “Il Presidente percepisce esclusivamente una remunerazione fissa, comprensiva dell’emolumento deliberato dall’Assemblea, come suddiviso dal Consiglio di Amministrazione, e di un compenso
aggiuntivo connesso alla propria carica di Presidente pari a Euro 450.000.”

Lo stipendio annuo di Andrea Agnelli per il periodo 2020-2021 è stato comunque di 512.000 euro, frutto dei 450.000 per la carica di presidente cui sono stati aggiunti 25 mila euro come amministratore e 37 mila euro di benefici non monetari, oltre ad alcuni benefit come una autovettura aziendale, una vettura di servizio con autista, coperture assicurative e assistenza sanitaria integrativa. Pavel Nedved, in qualità di vice-presidente, ha percepito invece una parte fissa pari a 400.0000 euro annui e una parte variabile  legata al raggiungimento dei risultati sportivi, oltre all’assegnazione di una autovettura aziendale. In totale, Nedved ha quindi percepito 436.800 euro. Per quel che riguarda gli altri componenti del consiglio di amministrazione, questi vanno divisi ij Amministratori indipendenti e amministratori. Dei primi fanno parte Paolo Garimberti (73.800 euro), Catlin Mary Hughes (45.000 euro), Daniela Marilungo (40.0000) e  Assia Grazioli Venier (35.000 euro). Nei secondi rientrano Francesco Roncaglia (78.000 eur0), (Enrico Vellano 25.000 euro).

Da notare che il dirigente più pagato dello scorso anno è stato però Fabio Paratici. L’ex Ds della Juventus percepiva 2.629.000 euro su un totale di 3.414.128 destinati “ai dirigenti con responsabilità strategiche”.  In generale, Paratici è stato il terzo dirigente di serie A più pagato. “Meglio” di lui solo il presidente del Verona, Setti con 3.788.000 e il CEo del Milan, Gazidis con 3.150.000 euro.

Se si analizzano tutti gli stipendi corrisposti ai dirigenti della Juventus negli ultimi anni si può vedere come, nel corso degli anni lo stipendio di Agnelli sia sempre cresciuto. Nel 2016-2017, infatti, il suo compenso totale era di 493.900. Diverso il caso di Nedved che, tra il 2019-2020 e il 2020-2021, ha subito una riduzione dell’8,1%, passando da 475.400 a 436.800. Questa diminuzione è data senza dubbio ai minori risultati sportivi raggiunti dalla società. Sostanzialmente identici, invece, sono rimasti gli stipendi degli altri componenti del Cda. Quindi, a differenza di ciò che è accaduto con i calciatori (nel corso del massimo periodo di opulenza bianconera), gli stipendi dei dirigenti sono rimasti sostanzialmente identici.

Davide Luciani 

 

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SPORTCAFE24.COM

Servizio Copywriting per siti di scommesse sportive e affiliazione

MEDIA PARTNER