Connect with us

Esclusive

Pistocchi sul caso plusvalenze Juve: “potrebbero emergere reati abbastanza gravi”. Su Allegri: “parecchi giocatori non li consideri adatti”

Pubblicato

|

Maurizio Pistocchi

In queste ultime settimane il mondo del pallone si è reso protagonista di vari eventi extracalcistici. L’episodio raccapricciante della giornalista Greta Beccaglia e il caso Juve sono quelli che hanno fatto maggiormente discutere. Tra le tensioni e le polemiche, però, non mancano le “tradizioni” da rispettare. In questo caso si parla del Pallone d’Oro, il prestigioso riconoscimento individuale che quest’anno è stato vinto ‘polemicamente’ da Lionel Messi. Il campione argentino ora è diventato il primo calciatore a vincere il premio in tre diversi decenni.

La redazione di SportCafe24 ha coinvolto il giornalista Maurizio Pistocchi per analizzare gli argomenti più caldi della settimana. Pistocchi, storico giornalista e conduttore sportivo dello scenario Mediaset, ha parlato ai nostri microfoni. A seguire l’intervista.

La Guardia di Finanza ha effettuato un blitz nella sede della Juve per aprire un’indagine sulla questione plusvalenze. Da quanto emerso viene identificato il “meccanismo Paratici“ e pare che il sistema fosse già noto ai vertici del club, in primis dal presidente Andrea Agnelli. Una posizione scomodissima per la Juventus. Secondo lei come si risolverà?

“Dobbiamo aspettare per forza la fine dell’indagine per poter avere un punto di vista più informato della situazione. È chiaro che è solo un modo che parecchie società hanno utilizzato per mettere a posto bilanci, i quali non sarebbero a posto, ma nessuno impedisce di stabilire i valori in una libera contrattazione. Il problema vero, – spiega il giornalista sportivo Maurizio Pistocchi -, è che da questa inchiesta sta emergendo il fatto che ci potrebbero essere dei reati abbastanza gravi, ipotizzabili a carico dei dirigenti della Juventus. Direi che la cosa più importante, adesso, è di aspettare la fine delle indagini in modo da avere un quadro chiaro della situazione”.

La Juve è stata la squadra che ha dominato maggiormente negli ultimi anni, ma adesso non sta brillando. Il fatto che stia andando male da cosa è dipeso: dalla squadra in fase discendente o, magari, Allegri che non è riuscito a trasmettere la sua idea di gioco? C’è da dire che, presi singolarmente, i calciatori sono comunque da considerare molto forti.

Penso sia un problema di gioco. La Juventus, dal punto di vista individuale, non si può discutere perché è molto forte. Il problema è che manca un’idea di gioco e la capacità di adattare le idee dell’allenatore alle qualità dei singoli. Ci sono dei giocatori molti bravi, ma il problema è che non stanno rendendo come sarebbe lecito aspettarsi. Ho l’impressione che ad Allegri parecchi giocatori non vadano bene, cioè che non li consideri adatti”.

Forse è ancora prematuro dirlo, ma secondo lei chi porterà a casa lo Scudetto?

“Vedendo come gioca oggi, direi il Napoli. Ma ci sono anche Inter e Milan che sono molto forti. Se la giocano fino alla fine queste tre squadre e saranno decisivi gli infortuni e le assenze, perché sono quelle che decidono i campionati”, conclude Maurizio Pistocchi.

LEGGI ANCHE 

Pistocchi sul caso Beccaglia: “Atteggiamento maschilista e volgare, ma molto meno grave di tanti altri. Figura delle donne non valorizzata”

Continue Reading
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

FACEBOOK & TWITCH

SPORTCAFE24.COM

I NOSTRI PARTNERS