Raul Parrella
1 Comment

Le Petit Diable: Antoine Griezmann conquista tutti

Raccontiamo la storia del Le Petit Diable che sta conquistanto il Vicente Calderòn.

Le Petit Diable: Antoine Griezmann conquista tutti
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Il calciomercato estivo era nel pieno della propria attività e l’Atletico Madrid perdeva la sua punta di diamante, Diego Costa che stava approdando a Londra sponda Chelsea lasciando così un vuoto in quell’attacco che nessuno sapeva come colmare. Ma i dirigenti dei colchoneros penseranno bene di rimpiazzarlo con un esterno. Si, proprio così perchè l’Atletico Madrid pagherà l’intera clausola di 30 milioni che il Real Sociedad aveva fissato sul suo gioiellino Antoine Griezmann. Il tutto può sembrare un po’ strano ma non vi fu scelta più azzeccata perchè nonostante l’ombra di Diego Costa aleggi ancora sul Vicente Calderòn, il piccolo francese, Le Petit Diable, con la sua cresta bionda sta conquistando goal dopo goal un posto nel cuore dei suoi tifosi.

Antoine Griezmann, con la sua ex squadra

Antoine Griezmann, con la sua ex squadra

Dal Montpellier alla Champions – Antoine Griezmann aveva 14 anni ed era in prova con le giovanili del Montpellier che per testare le capacità dei propri ragazzi organizzò un’amichevole contro le giovanili del Psg. Ma quel giorno sugli spalti c’erano gli scout del Real Sociedad che appena finita la partita non ci pensarono due volte e offrirono al ragazzino un contratto di prova per due settimane e dopo essersi accertati delle sue qualità gli proporanno un contratto giovanile vero e proprio. La sua storia in prima squadra inizia nel 2009\2010 con l’allenatore cileno Martin Lasarte in Segunda Division. Dopo le sue buone prestazioni in prima squadra al ragazzo verrà offerto un contratto fino al 2015 con una clausola già fissata di 30 milioni di euro. Gli anni passano e Griezmann diventa sempre più forte tanto da trascinare la squadra in Champions League passando dai preliminari.

Il grande salto – Finalmente compierà anche lui il grande passo e trasferendosi all’Atletico Madrid si consacrerà non più come giovane promessa ma come vero e proprio campione come dimostrano le 32 presenze e le 13 reti segnate in tutte le competizioni con la sua nuova maglia senza contare che nonostante sia un’ala sinistra si sta adattando al ruolo di punta centrale con risultati davvero incredibili.

La nazionale – Incredibilmente farà il suo esordio in Nazionale nel febbraio del 2014 nonostante già da tempo meritasse la chiamata da parte della federazione, solo che a causa di una sua bravata durante il periodo di militanza nell’Under 21 Griezmann fu multato e gli fu attribuita una squalifica per un anno dal 2012 al 2013 e per questo il suo debutto è stato così a lungo rimandato. Ma ormai sta diventando un punto fisso della nuova nazionale francese che punta anche su di lui per ripartire dopo gli ultimi anni di insuccessi.

Share Button

One Response to Le Petit Diable: Antoine Griezmann conquista tutti

  1. HoracioTeodoro Parenti 8 luglio 2016 at 13:08

    Griezmann es un crack.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *