Connect with us

Osservatorio

Ciclo Juve ai titoli di coda: in molti andranno via a giugno

Pubblicato

|

Donnarumma, sara' l'erede di Buffon?

La Juventus, con tante difficoltà, si prepara ad affrontare un finale di stagione, fondamentale per portare a casa almeno l’obiettivo minimo del campionato, ovverosia la qualificazione alla prossima Champions League. La dirigenza bianconera sta già programmando la prossima stagione, in cui, con tutta probabilità, si avranno diversi addii, per continuare la rivoluzione e il ringiovanimento, iniziati quest’anno con la nuova rosa data in mano ad Andrea Pirlo.

Chiellini (99%)

Il capitano sembra aver preso la decisione: questa sarà la sua ultima stagione in bianconero. L’addio definitivo al calcio non è ancora scontato, ma è abbastanza improbabile che l’anno prossimo Andrea Pirlo, nel pacchetto di difensori centrali, possa contare sull’unico calciatore nella storia del calcio italiano ad aver vinto 9 scudetti consecutivi. Qualora dovesse dire addio al calcio, per lui è già pronto il posto in dirigenza, affianco a suo fratello Claudio, uomo di fiducia di Andrea Agnelli.

Buffon (90%)

Discorso analogo per il portiere: lo zoccolo duro della Juventus potrebbe sfaldarsi quasi completamente (resterebbe soltanto Bonucci), visto che il portiere, secondo quanto riportato da alcuni quotidiani nei giorni scorsi, non sarebbe contento del suo minutaggio e vorrebbe trovare un top club disposto a dargli una maglia da titolare. Il rinnovo è, dunque, molto lontano, con Gigi che potrebbe tentare una nuova avventura all’estero dopo quella con il PSG.

Dybala (75%)

Probabilmente, il festino con Arthur e Mckennie, che è costato una multa da parte delle autorità e una da parte della Juventus, è la pietra tombale sull’avventura della Joya in bianconero. Un rinnovo che tarda ad arrivare per le pretese troppo alte dell’argentino e una stagione praticamente mai iniziata, tra infortuni e prestazioni non indimenticabili. Bisognerà capire quali offerte arriveranno sul tavolo della Juventus e se l’ex Palermo preferirà andare via l’anno prossimo a parametro zero, ma l’addio sembra, oramai, più di una probabilità.

Ramsey (65%)

Infortuni, prestazioni non adeguate, uno stipendio da 7 milioni di euro netti all’anno. Tre motivi per separarsi appena possibile, ma il lauto ingaggio del gallese rende difficile la vendita. Molto probabile l’addio, da capire però la formula. I bianconeri, infatti, avrebbero piacere di realizzare una buona plusvalenza, ma allo stesso tempo prenderebbero in considerazione anche la possibilità di una rescissione consensuale, ai fini di liberarsi del pesante ingaggio dell’ex Arsenal.

Bernardeschi (60%)

Altro ingaggio pesante, da circa 4 milioni netti a stagione, quello dell’ex Fiorentina. Bernardeschi ha provato diversi ruoli quest’anno, ma non ha mai realmente convinto di valere una cifra così elevata di stipendio. Per questo motivo, la Juventus accetterebbe di sedersi al tavolo, conscia che il periodo in bianconero per Federico sia finito. Si è parlato, in questi mesi, sia di Napoli che di Atalanta, ma bisognerebbe capire se queste squadre sarebbero disposte a mettere sul piatto l’ingaggio di cui abbiamo parlato in precedenza per il talento di Carrara.

 

Cessioni J

SPORTCAFE24.COM

Facebook

I NOSTRI CLIENTI

BETCAFE24