Connect with us

BetCafe24

Salvatore Sirigu, cessione decisa: in quattro se lo contendono in A

Pubblicato

|

Sirigu alla Roma?

Che fine farà Salvatore Sirigu? Privarsi di un portiere così navigato e così performante, a 33 anni, potrebbe essere un autogoal per il Torino. Se c’è un calciatore dal rendimento sempre affidabile, anche nei tempi bui, è proprio il portiere ex PSG. Come si spiega allora una cessione ormai inevitabile? Motivi ambientali, principalmente. Troppo ingombrante, secondo i vertici societari, la personalità vulcanica di Salvatore. Sirigu è stato visto spesso rimproverare i compagni e lanciarsi in litigi anche plateali extra-campo. Lo scorso anno fu ripresa una scena non edificante con Rincon a Filadelfia, mentre è di pochi giorni fa il rifiuto – dopo l’invito di De Silvestri – a festeggiare la salvezza al centro del campo con Longo e i compagni. Effettivamente, Sirigu aveva altri programmi per la stagione. Gli screzi con la società risalgono già alla scorsa stagione, quando non gli fu riconosciuto il premio per l’Europa League. La motivazione di Cairo? Il fatto che il Toro avesse ottenuto l’Europa solo per la rinuncia del Milan.

SALVATORE SIRIGU, FUTURO LONTANO DA TORINO? ROMA, CAGLIARI, NAPOLI E DEFILATO IL MILAN

Dove può finire ora Sirigu? Nessuna squadra ha un’urgenza di portieri, ma un’occasione come Sirigu – in rottura totale – non capita tutti i giorni. Ci pensa il Napoli (25%), cui è stato proposto dal Torino uno scambio con Meret. Niente da fare, gli azzurri hanno risposto picche perché Meret è il presente e il futuro, ma sono aperti alla possibilità. Se gli scenari dovessero mutare, o se Ospina dovesse anzitempo salutare, Sirigu sarebbe un profilo graditissimo. Già lo era in passato, quando poi gli azzurri virarono prima su Karnezis e poi su Ospina.

Resta la Roma (25%), che deve decidere il futuro di Pau Lopez. Lo spagnolo non ha convinto moltissimo, non dovrebbe essere ceduto ma mai dire mai. Gli scenari sono tutti in evoluzione: il nome d’esperienza di Sirigu può fare comodo ai giallorossi, che tra Olsen e Lopez hanno vissuto due stagioni non sempre al top tra i pali. Chi ha più urgenza di un portiere è il Cagliari (30%), che vede in uscita Cragno. S’era pensato a uno scambio proprio con il Torino, ma potrebbe presto saltare. L’uomo Cragno, però, potrebbe finire a Milano a fare da vice e poi da erede di Handanovic. Ecco perché il Cagliari potrebbe ugualmente puntare su Sirigu, ambizioso com’è da un anno sul mercato. L’ostacolo è lo stipendio di 3 milioni, che non è invece un ostacolo per il Milan (20%). Anche nel caso dei rossoneri, però, dipende tutto dal futuro del numero uno, o 99 in questo caso. Se Donnarumma dovesse partire, allora il Milan si fionderebbe proprio su Sirigu.

SPORTS AGENCY SC24

Facebook

BETCAFE24

Trending