Connect with us

Football

Calciomercato Milan, Allegri ora è solo: da Galliani ultimatum con la Lazio

Pubblicato

|

MILANO, 10 OTTOBRE – Massimiliano Allegri è sulla graticola ormai da settimane, ma la soglia di questo percorso bollente potrebbe essere vicina. E la tappa è Roma, casa-Lazio: non la partita più semplice in cui dare una svolta, ma il milan oramai non può permettersi di guardare ad avversari e trasferte: servono punti, ovunque possano arrivare.

VALERI NON BASTA: ANCHE GALLIANI ABBANDONA ALLEGRI – Il derby ha messo in luce due aspetti oggettivi: gli errori di Valeri, e l’incapacità del Milan di far gol ad una squadra in dieci per l’intero secondo tempo. E allora ecco che l’arbitraggio discutibile di domenica sera tampona le falle evidenti di casa-Milan, altrimenti esposto ad un mare di critiche senza scusanti. Il 4-2-3-1 che avrebbe posto rimedio ai mali rossoneri, in realtà ha portato appena una vittoria casalinga contro il modesto Cagliari, peralto rimasto in dieci anch’esso per gran parte della partita, una sconfitta ad Udine, il pari a Parma e la vittoria in Russia grazie a due autogol ed un Abbiati alla miglior partita della carriera. Un modulo che ha tolto ogni scusante alle prestazioni deludenti di alcuni “big”, quali Boaetng e Robinho, ed escluso tatticamente Nocerino e Pazzini, difficilmente collocabili in tale schema. Allegri sa di giocarsi tanto in casa della Lazio, visto l’avversario potrebbe essere sufficiente una buona prestazone, ma potrebbero non pensare lo stesso dalle parti di Via Turati. Le parole di Galliani all’uscita dalla Lega ieri sono state chiare, “Allegri trovi la soluzione “, per un ad che come ribadito dopo l’acquisto di De Jong vede in realtà questo Milan comunque da primi posti. Una bella patata bollente gettata in pasto al tecnico toscano: reale convinzione o elegante escamotage per liberarsi di lui? Tassotti fino a giugno, ed il sogno Guardiola per l’anno prossimo attendono al varco.

MERCATO MILA: PIACE STROOTMAN, COSTOSI I BABY PRODIGIO SUDAMERICANI – A gennaio qualcosa accadrà, a prescindere dalla ripresa del Milan o a maggior ragione, da una caduta vertiginosa. Ma dev’essere chiaro che, questa volta, non saranno sufficienti affari low cost o a parametro zero: sono necessari investimenti, ed anche importanti. Il reparto sotto osservazione è il centrocampo, dove è lampante la mancanza di qualità: piace tanto Kevin Strootman, talento del centrocampo targato Psv. Costa tanto, ma la buona mediazione di Mino Raiola, esperto del mercato olandese, potrebbe favorire la trattativa per il 23enne. Più complicate le piste che portano al Santos, per il 19enne Felipe Anderson. E’già un punto fisso della squadra, ma l’inserimento nell’affare del nostalgico Robinho potrebbe aprire scenari interessanti.Ma ilv ero colpo di fulmine sembra essere arrivato dall’Argentina per Paredes, unico ostacolo: la valutazione del giocatore, si parte da una base di 10 milioni di euro.

Orazio Rotunno

SPORTCAFE24.COM

Facebook

BETCAFE24