Connect with us

Buzz

Rebić “cavalca” la Vecchia Signora

Pubblicato

|

L’illusione bianconera non tace. L’incontro con il Milan poteva essere un’occasione per gli uomini di Massimiliano Allegri, che a quattro minuti dal fischio d’inizio hanno trovato la via del gol e a metterla dentro è stato Álvaro Morata: pedina fondamentale per il tecnico toscano. Ma il match si è tradotto in una sfumata, perché il calcio è anche o soprattutto questo. Basta un attimo a perdere la lucidità, perché spesso la miglior difesa è l’attacco. Sorpresa, fortuna e perseveranza, invece, per Stefano Pioli. Per la Juve magari è solo un inizio in salita e il ritorno potrebbe essere in discesa. Eppure è uno degli inizi peggiori di sempre, perchè si ingoia amaro. Il pareggio maturato nell’ultima gara di campionato, contro i rossoneri, ha concepito un clima disfattista. E, chiaramente, ad influire c’è anche il lato psicologico dei giocatori.

Come già accennato nel post partita tra Juve e Milan le polemiche non sono mancate e il numero 12 del Milan, Ante Rebić, continua a far parlare di sé. D’altronde ha strappato via la vittoria casalinga alla Juve, accorciando le distanze e mettendo a tacere l’atteggiamento di chi crede di avere la certezza in tasca, non tenendo conto dell’eventualità che fa parte di questo gioco.

Juve- Milan, Rebić contro tutti. Continua la polemica sui social

Il noto giornalista sportivo Paolo Ziliani ha attaccato la rosa di Max Allegri, descrivendo il momento sottotono della Juve e la personalità di Rebić.

Ecco i tweet del giorno:

“REBIC CONTRO TUTTI: Ancora va a contrasto aereo con Chiellini mentre la partita volge al termine. Lo juventino si rialza stremato, da diversi minuti sta facendo segno ai compagni di abbassare il ritmo per evitare danni peggiori. Allegri intanto finisce il match furibondo”, poi:Al minuto 69 zittisce i buuu della curva juventina dopo un contrasto con Danilo scatenando le ire di Bonucci che si traveste da sceriffo e vuole andargli a dire di non permettersi mai più. Ne nasce un mezzo parapiglia con Bonucci che stenta a calmarsi. Ancora: “BREVE STORIA TRISTE. Sono la Juventus. Ho speso 85,5 mln per DeLigt, 60 per Chiesa, 44 per Kulusevski e 38 per Kean. Fanno 227,5. Mi ci compravo Haaland e Mbappé. Pareggio col Milan e il mio allenatore urla “Porca troia, vogliono giocare nella Juve! Veramente a volerlo sarei io”.

Un altro utente, su Twitter, ha commentato: “Ancora sorrido pensando a Bonucci che ha creato un clima infame per fare innervosire Rebic. Solo che Rebic nel clima infame ci sguazza“.

Intanto per domani mister Allegri si appresta ad affrontare lo Spezia, in programma alle 18:30, mentre mister Pioli attende il Venezia alle ore 20:45.

Continue Reading
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SPORTCAFE24.COM

Facebook

I NOSTRI CLIENTI

BETCAFE24