Connect with us

BetCafe24

Erling Haaland, il più discusso: dove andrà dopo Dortmund?

Pubblicato

|

Dove va Erling Haaland? Che Raiola abbia in mente un progetto giramondo alla Ibrahimovic per il talentuosissimo norvegese, è risaputo. Ed è noto anche come Zlatan sia l’idolo (insieme a Michu) d’infanzia del classe 2000 del Borussia. In Germania, finora, prima e dopo l’emergenza Covid-19, Haaland ha incantato. Dieci reti in undici partite è un bottino che mostra un impatto superlativo sulla Bundes. Il Borussia l’ha prelevato a gennaio, dal Salisburgo. 20 milioni più altrettanti di commissione a Raiola e un bonus al padre del ragazzo. 8 milioni al ragazzo, impressionante per un ventenne.

Ma un esborso necessario, per la concorrenza foltissima che c’era sul centravanti. Il bottino con il Salisburgo, d’altronde, era ancor più impressionante: da agosto a gennaio, Haaland in Austria ha messo a segno 16 reti in 14 partite. Alla sua stagione d’esordio, dopo esser stato pescato giovanissimo dal Molde. La vetrina Europea della Champions ha fatto il resto: 10 reti in 8 partite. Ne sa qualcosa il Napoli, punito all’andata (doppietta) e al ritorno. Si sa che il Borussia per Haaland rappresenti un trampolino di lancio, la scelta perfetta per non rischiare di bruciarsi ma al tempo stesso avere respiro europeo in una squadra che valorizza i giovani. Non lascerà probabilmente quest’estate (anche se mai dire mai), per stessa ammissione di Raiola, ma entro sei mesi o un anno le ipotesi di un addio cresceranno a dismisura. Dove andrà?

ERLING HAALAND, QUALE SARÀ LA PROSSIMA SQUADRA?

In pole position troviamo il Real Madrid (40%). Con l’età di Benzema che avanza e l’addio ancora mal digerito di Ronaldo, serve un top player per il presente e il futuro. Haaland è la scelta individuata e i quotidiani spagnoli danno la trattativa in fase d’avanzamento. L’interesse della Casablanca è concreto, anche se servirà un esborso importante: la clausola nel contratto è di 75 milioni di euro, valida per i grandi club. Tra commissioni varie e uno stipendio imponente, la cifra schizzerà alle stelle. Ecco perché si pensa già ad un asse che possa portare delle contropartite in Germania. Real e Borussia d’altronde hanno già lavorato insieme all’affare Hakimi.

In seconda battuta ecco la Juventus (30%). L’età di Ronaldo non è più verde ed è logico che i bianconeri inizino a pensare ad un futuro senza CR7. Haaland è il classico nome per il presente e per il futuro, già seguito da Paratici a gennaio prima dell’affondo decisivo del Borussia. La Juventus rientrerebbe anche nelle spese, risparmiando i 30 milioni annui per Ronaldo. Si può fare. Sullo stesso gradino occhio al PSG (30%), che di fondi ne ha in abbondanza. Non solo: i parigini diranno addio nel breve periodo a un pilastro come Cavani e nel futuro non troppo imminente potrebbero salutare Neymar e Mpabbé. Certo, c’è Icardi in quel ruolo, ma anche nella capitale francese sanno come Haaland rappresenti un futuro garantito.

erling haaland

 

SPORTS AGENCY SC24

Facebook

BETCAFE24

Trending