Redazione
No Comments

Paulinho vuole portare il Livorno in A. La copertina della serie B

Paulinho vuole portare il Livorno in A. La copertina della serie B
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

PaulinhoPaulinho: il vero valore aggiunto nel Livorno che vola verso la serie A. Le prodezze sotto porta del brasiliano stanno garantendo le reti necessarie per il sospirato ritorno nella massima serie dei labronici e stanno consentendo al giocatore di mettersi in evidenza suscitando l’interesse di sodalizi decisamente prestigiosi.

LA CARRIERA – Paulo Sergio Betanin in arte Pulinho nasce a Caxias do Sul nel Gennaio del 1986 ed entra giovanissimo nella Juventude, la formazione della sua città natale. Nella prima squadra della società brasiliana disputa 9 partite prima di venire segnalato da Branco ad Aldo Spinelli che nell’estate del 2004 lo acquista in prestito portandolo in Italia al Livorno. Nella stagione 2004/2005 viene poco utilizzato ma ha l’occasione del debutto in serie A che avviene il 17 Aprile 2005 con Roberto Donadoni in panchina in quella che rimane la prima di 4 apparizioni complessive sul terreno di gioco. Nella seconda stagione viene utilizzato come quarta alternativa del reparto avanzato ma riesce comunque a ritagliarsi un po’ di spazio che gli permette, al termine del campionato, di poter vantare 11 presenze in serie A. Nell’annata 2006/2007 le possibilità per Paulinho aumentano e insieme a 20 incontri disputati sono da ricordare anche i primi 2 centri nella massima serie. Nel Luglio del 2007 l’attaccante brasiliano passa in prestito al Grosseto per trovare un minutaggio maggiore e alla fine totalizza 31 gare nelle quali però firma soltanto 2 reti. Alla fine della stagione ritorna a Livorno, con la squadra labronica nel frattempo retrocessa in serie B, dove però delude con soli 14 incontri disputati senza mai riuscire a superare gli estremi difensori avversari. In vista dell’annata 2009/2010 si preannuncia quindi un nuovo prestito per Paulinho che verso la fine di Luglio diventa un giocatore del Sorrento con la formula del prestito con diritto di riscatto della comproprietà. In Campania rimane per 2 stagioni dove riesce finalmente a mettere in mostra tutto il suo potenziale trascinando il secondo anno i rossoneri ai playoff per la promozione in serie B e realizzando ben 39 reti in 62 partite disputate. Al termine del biennio ritorna per l’ennesima volta a Livorno dove si impone subito come uno dei punti di forza della squadra per la quale fino a questo momento ha siglato 33 centri in 73 apparizioni sul terreno di gioco. E’ stato però in questa stagione che Paulinho è esploso dal punto di vista realizzativo grazie soprattutto al gioco spettacolare e votato all’attacco impostato dal tecnico Nicola che ha permesso al brasiliano di essere protagonista e di firmare, fino a questo momento, 19 marcature e ben 16 assist in campionato. La punta si propone come uno dei punti di forza dei labronici in questo finale di stagione grazie all’ottimo momento di forma che sta attraversando e che gli ha consentito di mettere a segno tutte e 3 le reti nella vittoria ottenuta dalla sua formazione nel derby di Grosseto per 3-0. Prima un perfetto pallonetto a scavalcare il portiere su un lancio lungo proveniente dalle retrovie, poi un calcio di rigore, prima procurato e poi trasformato con freddezza, e quindi una bella conclusione a giro da appena dentro l’area hanno messo in evidenza tutto il repertorio dell’attaccante toscano che si è dunque portato ad una sola rete dal comando della classifica dei marcatori del torneo cadetto..

LE CARATTERISTICHE TECNICHE – Paulinho è un destro naturale che può ricoprire tutti i ruoli possibili nel reparto avanzato. La sua posizione preferita è quella di punta centrale ma può disimpegnarsi anche come seconda punta, trequartista o esterno d’attacco potendo vantare tra le sue caratteristiche pregevole tecnica individuale e buona capacità di corsa. E’ dotato anche di un discreto fiuto del goal, che ha mostrato soprattutto negli anni più recenti della sua carriera, e se la cava abbastanza bene in acrobazia pur non essendo un gigante con i suoi 176 centimetri di altezza. Legato alla società toscana da un contratto in scadenza nel Giugno del 2016 Paulinho, con le sue prestazioni, ha suscitato l’interesse di società della massima serie con la Sampdoria che in modo particolare ha seguito il giocatore nell’arco degli ultimi mesi. Il presidente Spinelli tuttavia non intende cedere il giocatore a meno di un’offerta irrinunciabile ed è quindi probabile che, nell’ipotesi di un ritorno del Livorno nella massima serie, l’immediato futuro del giocatore sia ancora con la casacca dei labronici addosso.

Mauro Leone

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *