Connect with us

La Opinión

Una storia folle, è davvero lo Special One, Conte esulta per il gol di Lukaku. Fonseca senza patos

Pubblicato

|

José Mourinho è il nuovo allenatore del Fenerbahçe (Ph BBC)

Se c’è una cosa che negli ultimi anni ha preso piede, oltre ad andare a fare la spesa con le ciabatte firmate, è il mercato degli allenatori. La moda tutta inglese era iniziata a Londra con il Chelsea che aveva speso ben 25 milioni per strappare Graham Potter dal Brighton, qualche mese dopo la faccenda terminò con uno degli esoneri più silenziosi della storia del calcio. È di qualche settimana fa la notizia che il Bayern Monaco aveva fiutato l’affare, i bavaresi avevano alzato la cornetta per chiamare la dirigenza del Crystal Palace. L’idea era quella di recapitare un’offerta di 18 milioni per Olivier Glasner, tecnico austriaco che da qualche mese si era insediato nel Sud di Londra. La risposta del Palace fu chiara: “Vogliamo 100 milioni“.

Il coraggio del Bayern

E allora i tedeschi hanno deciso di virare su Vincent Kompany retrocesso con il suo Burnley, 12 milioni di euro sono bastati a convincere il club che ha liberato il tecnico belga. Raccontata così suona come una storia folle, spendere 12 milioni per ingaggiare un allenatore che è retrocesso (penultimo nell’ultima stagione di Premier League). In Baviera però sono sicuri che Kompany farà grandi cose.

Tutti ai piedi del Vate

A Istanbul pensano lo stesso del Vate di Setúbal, ovviamente. Era difficile prevederlo, forse era quasi impossibile. Ma poi accade l’imponderabile. José Mourinho è ufficialmente il nuovo allenatore del Fenerbahçe, che ha perso l’ultimo campionato con 99 punti, alle spalle del Galatasaray che ha vinto con 102. Ecco perché nella prossima stagione ne serviranno almeno 103. Missione da Special One.

José Mourinho è il nuovo allenatore del Fenerbahçe (Ph BBC)

José Mourinho è il nuovo allenatore del Fenerbahçe (Ph BBC)

Il Presidente del club, Ali Koç, ha annunciato Mou allo stadio davanti alla folla festante: “Grande famiglia, grandi tifosi del Fenerbahçe, benvenuti in questo giorno storico, nel nostro tempio dove giochiamo le nostre partite da oltre 100 anni”, ha detto il numero uno del club di Istanbul. Saluto con affetto e rispetto i milioni di tifosi che ci guardano sugli schermi accanto al nostro tempio. Oggi stiamo facendo un passo molto importante e storico, spero che Dio ci aiuti ad avere un lieto fine. A nome di tutti noi, a nome di milioni di tifosi del Fenerbahçe, do il benvenuto al nostro allenatore, il signor José Mourinho“. E sen pensate che il numero uno del club turco abbia esagerato, continuate a leggere: “Questa grandezza, questa unicità, questo amore e appartenenza indescrivibili hanno scosso il mondo. È tra i migliori allenatori che la storia del calcio abbia mai visto. È sicuramente tra i primi 5 migliori allenatori. Ci ha scelto per il futuro del Fenerbahçe“. Per inciso Ali Koç nn ha sborsato un centesimo per convincere club o dirigenze a privarsi di Mourinho, dopo l’esonero dalla Roma il Fenerbahçe aveva già pensato a tutto.

Il vestito della festa

E se parliamo di allenatori non possiamo fare finta di niente, per le vie di Napoli la tensione si taglia con il coltello, immaginate una pastiera bella succulenta divisa in parti eque. Sedetevi su di una sedia fuori da un baretto in Via San Gregorio Armeno, dove gli artigiani stanno già preparando la statuina di un Antonio Conte che esulta dopo una rete di Romelu Lukaku contro la Juventus. Aurelio De Laurentiis ha deciso di farsi perdonare dal suo popolo che solo un anno fa si cuciva addosso il tricolore, poi l’oblio e l’esclusione da tutte le Coppe esistenti. Adesso però il patron del Napoli ha deciso di mettere la giacca della festa per prepararsi ad annunciare Conte al timone della nave partenopea.

Antonio Conte e Romelu Lukaku (Ph Sqawka)

Antonio Conte e Romelu Lukaku (Ph Sqawka)

Chi pensa male ha già scommesso su quando avverrà la prima litigata tra allenatore e presidente, tipi fumantini ma anche determinati a riportare la città in piazza a festeggiare qualcosa di importante, e non è la Coppa Italia. Almeno così sperano i tifosi.

To be continued

Con meno entusiasmo e meno patos i tifosi del Milan aspettando l’annuncio di Paulo Fonseca. Ma questa è un’altra storia, rimanete sintonizzati sui nostri canali per sapere come andrà.

 

Freelance/Writer/English football lover Founder & Owner www.ilcalcioalondra.com Author of the book "IL CALCIO TRA LE CASE" and audiobook producer in collaboration with Libro Parlato Author of the book "IL CALCIO A LONDRA: AVVENTURE ILLUSTRATE"

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SPORTCAFE24.COM

Servizio Copywriting per siti di scommesse sportive e affiliazione

MEDIA PARTNER