Connect with us

La Opinión

L’Inter è forte, ma dietro non si molla

Pubblicato

|

Foto tratta da Profilo Instagram Inter (@Inter)

La vittoria dell’Inter sul campo del Napoli non è certo passata inosservata. Quella della squadra di Inzaghi è stata una dimostrazione di forza, non solo per il risultato. Un 3-0 netto, perentorio e senza appello, nonostante la prestazione dei padroni di casa non sia stata così brutta e negativa. Gli uomini di Mazzarri ci hanno messo voglia, applicazione e messo in mostra anche buone trame di gioco. A fare la differenza è stata dunque la superiorità dei nerazzurri.

Barella è stato uno dei grandi protagonisti della vittoria dell’Inter sul Napoli

Una differenza che si vede…

Spessore mentale, capacità tecniche, determinazione, fame e voglia di vincere: questo è quello che ha colpito dell’Inter. E questo è un qualcosa che si è messo in evidenzia fin dall’inizio della stagione. Infatti, a parte qualche piccolo intoppo e inciampo, i meneghini sembrano procedere spediti e avere in testa un obiettivo chiaro e preciso. E per di più c’è anche il livello dei singoli che, molto spesso, ha fatto la differenza. Vedere il gol di Barella di ieri per credere e per capire. Senza dimenticarsi di un Calhanoglu vero leader tecnico e tattico.

Un successo fragoroso e rumoroso e che, già da ieri sera, ha assunto i contorni di un vero e proprio messaggio al campionato e alle avversarie. La corsa sarà, ovviamente e inevitabilmente lunga e tortuosa, ma Inzaghi e i suoi sembrano essere pronti alla lotta e alla battaglia. Anche quando, come ieri allo stadio Diego Armando Maradona, serve tirare fuori gli artigli.

Mazzarri al Napoli: rivoluzione in arrivo?

Onore della armi per il Napoli di Mazzarri contro l’Inter

…Ma meglio non dare nulla per scontato

Insomma, inutile girarci attorno: le dimostrazioni di forza date dall’Inter in questi mesi sono state sicuramente tante. Il pensiero va, oltre che al match di ieri sera, anche alle nette vittorie contro Fiorentina e Milan e a quanto fatto vedere in Champions. Il rischio però, in una competizione come il campionato, può sempre essere dietro l’angolo. E la sfida contro la Juve della settimana scorsa l’ha dimostrato. Senza dimenticarsi della coperta in attacco, un problema che può evidenziarsi specie quando si ha difficoltà a sbloccare il risultato.

E soprattutto, seppur qualcuno non in perfette condizioni, le avversarie, quantomeno al momento, non intendono mollare e arrendersi. La Juve ha fatto vedere di avere carattere, determinazione, fame, voglia di rivalsa e di riscatto. Il Milan, superando il Frosinone, ha dimostrato di avere orgoglio. E Pioli ha deciso di non nascondersi, volendo puntare a vertice. Una grinta ritrovata. E chissà che, ritrovando anche gli infortunati, non possano riaprirsi i discorsi. Ma lo stesso Napoli, la Roma, vittoriosa in rimonta a Sassuolo, e una Fiorentina che piace sempre per gioco e atteggiamento, hanno mostrato di avere tanto da dire e dare. Con una lotta per l’Europa che conta, che inevitabilmente, cammin facendo, finirà per condizionare anche quello per lo scudetto. Insomma, per la squadra di Inzaghi è vietato distrarsi.

Giornalista freelance, copywriter e ghostwriter. Sono uno dei volti e delle firme storiche di Sportcafe24.com

Continue Reading
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SPORTCAFE24.COM

Servizio Copywriting per siti di scommesse sportive e affiliazione

MEDIA PARTNER