Connect with us

Non Solo Sport

Grana Zalewski, cosa rischia l’esterno della Roma

Pubblicato

|

Nicola Zalewski. Fonte foto: Eurosport

Innocenti fino a prova contraria. Questo sono Nicolò Zaniolo, Sandro Tonali e Nicola Zalewski, sul quale a dire la verità ancora non esiste una vera e propria indagine. Innocenti fino a che le autorità competenti e la magistratura non avranno fatto i loro passaggi. Ci teniamo a dirlo subito, quindi, prima che la macchina del fango, dell’odio, del giudizio, si riversi contro calciatori che sono prima di tutto uomini, ragazzi.

Dopo questa, necessaria, premessa, proviamo però a ricostruire quanto è successo negli ultimi giorni, spostando l’attenzione proprio sull’ultimo nome uscito in questo scandalo legato alle scommesse. Quello di Nicola Zalewski.

Zalewski, il quarto nome di Fabrizio Corona

Dopo Fagioli, il primo a uscire allo scoperto, e dopo Zaniolo e Tonali, che hanno lasciato il ritiro della nazionale azzurra a Coverciano, nel pomeriggio di venerdì arriva il quarto nome da parte del paparazzo ed ex agente fotografico Fabrizio Corona. L’annuncio viene fatto sui social, con una foto in cui il volto del calciatore viene nascosto. L’unica informazione: gioca nella Roma. Alle 14.20, sul sito di Dillingernews.it, viene fatto ufficialmente il nome. Da qui iniziano i condizionali, i dubbi, i punti interrogativi. Iniziano però anche i commenti, le critiche, gli insulti, le minacce. Per questo, neanche un’ora dopo, sul sito de La Repubblica si legge di come i legali dell’esterno romanista avrebbero pronta una querela nei confronti di Corona.

Intanto, mentre le notizie iniziano a correre, alle 17 arrivano le parole di Tomasz Kozłowski, responsabile della comunicazione e dei media della Federcalcio polacca. In queste ore, infatti, Zalewski è in ritiro con la Polonia Under 21 e non ha nessuna intenzione di lasciarlo. “Non si fa riferimento in alcun modo ai post sui social. La Roma, con la quale siamo in contatto, non ha ricevuto alcun documento riguardante il calciatore”.

Nicola Zalewski. Fonte foto: Facebook

Nicola Zalewski. Fonte foto: Facebook

Cosa rischiano la Roma e Zalewski

Tanti i se, le cose da confermare, le domande da porci. Ma proviamo a guardare oltre, in caso di reale coinvolgimento (ancora da appurare nel momento in cui scriviamo) cosa rischiano la squadra e il calciatore? Se per la Roma non dovrebbero esserci coinvolgimenti (così come per la Juventus con Fagioli), il discorso su Zalewski è diverso. Stando a quanto espresso nel Codice di Giustizia Sportiva, precisamente nell’articolo 24, a ogni tesserato di squadre professionistiche è vietato “effettuare o accettare scommesse, direttamente o indirettamente, anche presso i soggetti autorizzati a riceverle, che abbiano ad oggetto risultati relativi ad incontri ufficiali organizzati nell’ambito della FIGC, della FIFA e della UEFA”. A chi non rispetta questa norma, siano soci, dirigenti o tesserati di vario titolo, verrà imposta “la sanzione della inibizione o della squalifica non inferiore a tre anni e dell’ammenda non inferiore ad euro 25.000”.

Una prospettiva tutt’altro che felice insomma. Non resta che aspettare, in attesa che gli inquirenti facciano la loro parte. Quello che è certo, già da oggi, è che un altro scandalo del genere non serviva assolutamente al calcio italiano.

 

Prof di giorno, giornalista freelance di notte. Direttore de il Catenaccio e Head Writer di Sportcafe24.com

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SPORTCAFE24.COM

Servizio Copywriting per siti di scommesse sportive e affiliazione

MEDIA PARTNER