Connect with us

BetCafe24

Inter, si lavora all’erede di Dumfries

Pubblicato

|

La Juventus piomba su Singo?

Denzel Dumfries è sempre più vicino a lasciare l‘Inter. L’olandese è stato individuato come l’elemento sacrificabile della rosa. Potrebbe partire già a gennaio in caso di un’offerta shock, ma è più probabile che venga venduto a giugno. Marotta è già alla ricerca del suo sostituto per non farsi cogliere impreparato. L’Inter è consapevole che il reparto difensivo nella prossima stagione rischia di subire una rivoluzione e non vuole farsi cogliere impreparata. Vediamo dunque le manovre del club.

Karsdorp all’Inter: 40%

L’Inter potrebbe passare da un olandese ad un altro.a Rick Karsdorp. Emarginato da Mourinho il giocatore cerca una nuova sfida, ma i giallorossi non vogliono comunque svenderlo e partono da una valutazione di circa 10 milioni. Marotta, però, ha più margine di manovra in questo caso perchè i giallorossi sono in pressing per prendere Odriozola e per farlo devono cedere l’ex Feyenoord. Tuttavia anche i nerazzurri devono fare spazio in rosa perchè al momento sono 5 gli esterni a disposizione di Inzaghi. Per questo la trattativa non decolla. L’impressione rimane comunque di ottimismo. In questo caso l’Inter potrebbe anticipare l’arrivo del sostituto di Dumfries di 6 mesi.

Scalvini all’Inter: 40%

L’Inter continua ad essere in prima fila per Giorgio Scalvini. Il centrale dell’Atalanta è stato individuato come il perno della difesa del futuro. Tuttavia gli orobici partono da una valutazione di 40 milioni di euro, cifra che i nerazzurri al momento non possono spendere. Marotta è quindi pronto a giocarsi la carta Fabbian, centrocampista classe 2003, per abbassare le pretese del club orobico. La partita è tutta da giocare, ma in questo momento l’Inter è in vantaggio.

Singo all’Inter: 35%

L’Inter ha messo Singo nel mirino come prima alternativa a Dumfries. Il terzino del Torino ha prolungato il suo accordo fino al 2024, ma rimane sul mercato. Si profila per lui una situazione simile a quella di Bremer la scorsa estate. Il Torino parte da una valutazione di circa 20 milioni di euro, ma i nerazzurri non vogliono spenderne più di una decina. Sullo sfondo bisogna fare attenzione al Tottenham di Conte, sempre a caccia di talenti della serie A. Marotta comunque rimane vigile.

Doig all’Inter: 30%

Per la fascia sinistra dell’Inter c’è un nome nuovo: Josh Doig. Lo scozzese del Verona piace a mezza serie A. L’Inter ha iniziato il dialogo con il Verona per comprendere quali siano i margini di manovra. Marotta sta trattando questo affare sottotraccia. Gosens, infatti, partirà solo a titolo definitivo a gennaio, dunque, in questo momento, i nerazzurri sono coperti a sinistra. Per questo motivo i nerazzurri potrebbero prendere lo scozzese a gennaio e lasciarlo fino a fine stagione al club scaligero. Si tratterebbe di una mossa che potrebbe sbloccare la trattativaq e sbaragliare la concorrenza sul giocatore.

Rensch all’Inter: 25%

Altra idea olandese per la fascia destra è quella che porta a Devyne Rensch, terzino destro titolare dell’Ajax. Il classe 2003 è diventato titolare inamovibile da questa stagione e su di lui hanno iniziato a mettere gli occhi le squadre europee. Per l’Inter puntare su Rensch potrebbe essere una scommessa, ma sono in molti a giurare sulle qualità del ragazzo. Inoltre, il suo prezzo è ancora contenuto e questo ha il suo peso per una squadra che non può permettersi spese folli.

Singo è tra gli obiettivi dell'Inter per il dopo Dumfries

Davide Luciani

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SPORTCAFE24.COM

Servizio Copywriting per siti di scommesse sportive e affiliazione

MEDIA PARTNER