Connect with us

TransferMarket

Napoli, e se a gennaio tornasse Lorenzo Insigne?

Pubblicato

|

insigne napoli

La sosta per il Mondiale è ufficialmente iniziata. Il campionato di Serie A va in soffitta per 51 giorni e ripartirà il 4 gennaio, questo vuole dire che, nonostante non sia ancora ufficiale, il calciomercato è di fatti già cominciato.

Calciomercato di gennaio, le date di apertura e chiusura

La sessione invernale di trasferimenti aprirà il 2 gennaio e si concluderà il 31 dello stesso mese, ma intanto i direttori sportivi dei vari club italiani sono già a lavoro per programmare gli acquisti da mettere a disposizione dei rispettivi allenatori alla ripresa.

Il mercato di gennaio è anche conosciuto come quello di “riparazione“, dunque riguarda particolarmente chi ha commesso errori durante la programmazione estiva. Chi pare non aver particolare bisogno di rinforzare la rosa è il Napoli guidato da Luciano Spalletti.

La formazione azzurra è stata una vera schiacciasassi, in campionato quanto in Champions League. Girone europeo passato con relativa facilità e da testa di serie, in Serie A il distacco sulle dirette avversarie, Milan, Juventus e Inter è rispettivamente di 8, 10 e 11 punti. Tra l’altro, anche quando Spalletti ha dovuto fare a meno di qualche titolare, la squadra ha risposto positivamente alle assenze. Tutti i ruoli sembrano ampiamente coperti. Tutti, tranne uno.

🆕 LEGGI ANCHE: Milan, torna di moda Lang?

Calciomercato Napoli, il ritorno di Insigne suggestione per gennaio?

Al Napoli manca un sostituto reale a Khvicha Kvaratskhelia. Di fatti i vari Elmas e Raspadori, che si sono alternati in assenza del georgiano, non sono esterni sinistri, ma calciatori adattati in quel ruolo. Ecco perché la società potrebbe esserci un’ipotesi suggestiva e soprattutto senza particolari esborsi economici: ovvero il ritorno di Lorenzo Insigne.

L’ex capitano ha lasciato il Napoli la scorsa estate per iniziare una nuova avventura in MLS, al Toronto. Il campionato americano è terminato poche settimane fa con la vittoria dei Los Angeles FC di Giorgio Chiellini, mentre il Toronto degli italiani Insigne, Bernardeschi e Criscito – nonostante la rimonta dal loro arrivo in squadra – non è riuscita a qualificarsi per i playoff scudetto. Il campionato ora lì è in sosta e riprenderà a marzo. Ciò significa che da gennaio a marzo Lorenzo Insigne sarà fermo senza giocare.

Ipotizzare il ritorno di Insigne, solo per qualche mese, non sarebbe utopia. Lorenzo a Napoli è ben voluto, il rapporto con Spalletti e lo spogliatoio è ottimo, mentre con la proprietà di De Laurentiis qualche frizione c’è stata, eppure nulla sarebbe precluso. Anche dal punto di vista regolamentare l’operazione non sarebbe impossibile. Parleremmo di un prestito gratuito di pochi mesi: da gennaio a marzo, fino alla ripresa della MLS.

Dalla MLS a gennaio in Serie A: il precedente di Beckham al Milan

Non sarebbe la prima volta che una cosa del genere si verifica in Italia. Nella stagione 2008/09 fu David Beckham a passare dai Los Angeles Galaxy al Milan. Inizialmente il prestito doveva essere di pochi mesi, ma poi i due club si accordarono per prolungarlo fino al termine della stagione.

Non è impensabile che il Napoli possa ripetere l’esperienza, soprattutto se consideriamo che Insigne – essendo un prodotto del settore giovanile azzurronon occuperebbe spazio nella lista Serie A della rosa dei partenopei (mentre non verrebbe inserito in quella Champions League, ndr). Economicamente dovrebbe, però, esserci un passo indietro da parte del calciatore che dovrebbe accettare una sostanziosa riduzione dell’ingaggio.

L’idea non sarebbe totalmente impossibile da percorrere. Il Napoli, dopo l’era di Maradona, avrebbe finalmente la possibilità di vincere uno scudetto: e Lorenzo Insigne vorrebbe di certo far parte – seppur per poco – della rosa che ha riportato il tricolore all’ombra del Vesuvio.

Continue Reading
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

FACEBOOK & TWITCH

SPORTCAFE24.COM

MEDIA PARTNER UFFICIALE