Connect with us

Serie TV

Arthur-Juve ai titoli di coda. La serie 1×01

Pubblicato

|

Arthur Melo e la Juventus si separeranno in estate. Il brasiliano, arrivato due anni fa in uno scambio con Pjanic, non ha mai convinto tra problemi fisici e prestazioni non all’altezza. A gennaio il suo trasferimento all’Arsenal sembrava cosa fatta, ma, alla fine l’accordo non si è trovato. In estate, però, le cose potrebbero cambiare. Vista l’alta valutazione fatta dal giocatore due anni fa non sarà facile piazzarlo. Per questo occorrerà trovare la formula giusta per provare a piazzare l’ex Barcellona.

Arthur, dove giocherà?

I numeri di Arthur sono impietosi. Appena 23 gare da titolare in serie A in due anni. Di queste, quelle all’altezza sono state forse meno di cinque. Le due stagioni del brasiliano sono state contraddistinte da numerosi infortuni e partite inconcludenti. Ciò che gli si imputa maggiormente è di essere troppo lento e scolastico nella manovra. Allegri gli ha sistematicamente preferito Locatelli, Rabiot, Bentancir e McKennie nella prima parte di stagione, schierandolo solo quando non poteva fare altro. Da gennaio, pur con gli infortuni che hanno colpito a turno Mckennie, Zakaria, Locatelli il suo minutaggio non è migliorato. In questo finale di stagione, il tecnico ha deciso di puntare su Miretti, chiudendo dio fatto l’esperienza di Arthur in bianconero.

In estate è molto probabile che l’Arsenal provi a rifarsi sotto. Arteta è stato riconfermato alla guida dei Gunners e non ha mai nascosto la sua predilezione per Arthur. Questa sarebbe anche la soluzione preferita dal brasiliano che aveva già trovato un accordo a gennaio. L’Arsenal lo metterebbe al centro del proprio progetto e gli permetterebbe di continuare a giocare in Champions. Tuttavia, lo scorso anno l’offerta non andò oltre un prestito con diritto di riscatto. Occorrerà quindi presentare un’offerta migliore se si vuole trovare un accordo.

Un’altra squadra interessata ad Arthur è il Wolverhampton. Il club in estate potrebbe perdere sia Ruben Neves e che Leander Dendoncker e ciò si tradurrà nella caccia di un centrocampista di qualità. Federico Pastorello, procuratore del giocatore, ha già avuto dei contatti con i Wolves. Al momento questa soluzione è in secondo piano, perchè Arthur preferirebbe l’Arsenal, ma non va esclusa perchè il club di proprietà della Fosun International è ambizioso e ha dimostrato con il tempo di potersi permettere colpi importanti, molti dei quali grazie all’aiuto di  Jorge Mendes, che, con Pastorello, è uno dei big procuratori europei.

Infine, sempre in Inghilterra, merita attenzione il Newcastle. La nuova proprietà, dopo aver raggiunto la salvezza in questa stagione, nella prossima punterà a lottare quantomeno per un piazzamento nelle coppe europee. Già a gennaio i Magpies avevano provato un timido approccio, ma il rischio della retrocessione in Championship era troppo grande e il brasiliano rifiutò la corte. Nella prossima stagione, però, ci potrebbe essere un ritorno di fiamma e questa volta,  i progetti ambiziosi della proprietà potrebbero fare la differenza.

Infine, in Italia, non va esclusa la pista Roma. Mourinho cerca un centrocampista con le caratteristiche di Arthur e alla Juventus piace Cristante. Le due squadre potrebbero imbastire uno scambio che accontenti entrambe. Questa ipotesi non è da scartare. Arthur con Mourinho potrebbe rilanciarsi e trovare quella continuità che nè al Barcellona, nè alla Juventus ha avuto in questi anni.

Davide Luciani

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SPORTCAFE24.COM

Servizio Copywriting per siti di scommesse sportive e affiliazione

MEDIA PARTNER