Connect with us

Non Solo Sport

Lo shopping del giorno dopo, lo salvò la polizia

Pubblicato

|

Vratislav Greško salvato dalla polizia

L’incubo

Un nome e un cognome: Vratislav Greško. Un giocatore che i tifosi dell’Inter cercano di rimuovere costantemente dalla mente , ma senza mai riuscirsi. Uno dei principali artefici della disfatta nerazzurra del 5 maggio 2002 è ancora presente negli incubi della gente che quel giorno era allo Stadio Olimpico di Roma. Per il terzino slovacco quel retro passaggio malandrino che imbeccò Karel Poborský e la sconfitta patita per 4-2 che fece perdere all’Inter il tricolore non fu abbastanza.

Lo shopping del giorno dopo

Come raccontò infatti il suo ex compagno di squadra, Nicola Ventola, circa due anni fa durante una diretta Instagram, il terzino slovacco il giorno dopo (6 Maggio 2002) se ne andò in giro per Milano centro in tranquillità per fare un po’ di sano shopping. Come riportato da ventola infatti: “Il giorno dopo quel famoso 5 maggio, Gresko se ne andò in centro a Milano per fare shopping. Lo salvò la polizia, altrimenti le avrebbe prese. Come si fa a fare shopping il 6 maggio?”.

Vratislav Greško salvato dalla polizia

Vratislav Greško salvato dalla polizia

La benedizione

Vratislav Greško arrivò all’Inter nel 2002 dal Bayern Leverkusen, il club meneghino era sicuro che il terzino potesse fare bene poiché in Germania di lui si diceva un gran bene. La benedizione di Héctor Cúper consacrò Greško e fece venire il mal di pancia ai tifosi interisti che quel 5 Maggio assistettero a tutto il repertorio del giocatore, con agganci mancati, passaggi sbilenchi e una prestazione da incubo.

Dopo aver appeso gli scarpini al chiodo Greško divenne proprietariodi un teatro nella città in cui è cresciuto.

 

Continue Reading
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

FACEBOOK & TWITCH

SPORTCAFE24.COM

MEDIA PARTNER UFFICIALE