Connect with us

Non Solo Sport

Robinho condannato a nove anni di carcere

Pubblicato

|

Robinho - Photo by Fanpage

Robson de Souza Santos

Robson de Souza Santos, per tutti semplicemente Robinho, potrebbe finire in carcere. Nelle ultime ore la Corte di Cassazione ha infatti confermato la condanna per Robinho e il suo amico, Ricardo Falco, che sono stati condannati a scontare nove anni di carcere, con l’accusa confermata di violenza e stupro di gruppo. I fatti risalgono al Gennaio 2013 quando Robinhio & Company presero parte alla violenza di gruppo ai danni di una ragazza all’epoca 23enne, all’interno di una discoteca milanese.

Robinho - Photo by DailyStar.co.uk

Robinho – Photo by DailyStar.co.uk

Ai tempi dell’Atletico Mineiro

La condanna in primo grado era già stata emanata nel 2017, quando l’attaccante brasiliano giocava in Brasile, con la casacca dell’Atletico Mineiro. L’ex giocatore di Real Madrid, Manchester City e Milan, si è sempre proclamato innocente, ma nel 2020 (poco prima che venisse emessa la sentenza di secondo grado) lo hanno inchiodato le intercettazioni shock in cui si evince chiaramente che il giocatore è stato attore protagonista della vergognosa violenza. Robinho, nel frattempo passato al Santos, era stato messo fuori rosa dal club e successivamente licenziato in tronco dalla squadra brasiliana.

Robinho - Photo by repubblica.it

Robinho – Photo by repubblica.it

 

Robinho condannato

I legali di Robinho avevano tentato sino all’ultimo di fare ricorso evitando il peggio al calciatore brasiliano, ma alla luce degli ultimi fatti la Corte di Cassazione ha respinto le richieste della difesa. Robson de Souza Santos è stato condannato in via definitiva, dichiarato colpevole a tutti gli effetti. Robinho dovrà scontare una pena di nove anni di carcere.

Robinho - Photo by Fanpage

Robinho – Photo by Fanpage

L’estradizione 

Per far sì che sia fatta giustizia, l’ostacolo da superare paradossalmente rimane la Costituzione brasiliana, che per legge impedisce l’estradizione dei suoi cittadini nei Paesi in cui questi hanno commesso un reato o un crimine. La Corte di Cassazione potrebbe però appellarsi alla Corte superiore di Giustizia del Brasile, al fine di far rispettare la sentenza. Se Robinho non rischia di andare in prigione nel suo paese, potrebbe rispettare il periodo di detenzione in Italia. I media e la stampa hanno già condannato Robinho mediaticamente, si attende solo che la giustizia riesca a fare il suo corso e che l’ex attaccante sconti la sua pena, rispettando la sentenza definitiva.

Freelance/Writer/English football lover Founder & Owner www.ilcalcioalondra.com Author of the book "IL CALCIO TRA LE CASE" and audiobook producer in collaboration with Libro Parlato Author of the book "IL CALCIO A LONDRA: AVVENTURE ILLUSTRATE"

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SPORTCAFE24.COM

Servizio Copywriting per siti di scommesse sportive e affiliazione

MEDIA PARTNER