Connect with us

La Opinión

Inter ritorno di fiamma per Dybala, Ibra ritrova Bailly dopo il famoso calcio allo United, nervosismo Allegri e Bonucci

Pubblicato

|

dybala

Juve alta tensione: Allegri dà del c******e all’arbitro e Bonucci aggredisce Mozzillo

Nello spogliatoio della Juventus tira una brutta aria e soffia un vento di tempesta, la sconfitta rimediata contro l’Inter in Supercoppa brucia ancora. Dallo stop di petto di Alex Sandro, alla prestazione non proprio entusiasmante di Daniele Rugani, passando per un’altra prova incolore di Paulo Dybala, si chiude inevitabilmente con l’aggressione di Leonardo Bonucci al segretario dell’Inter, Cristiano Mozzillo. Nervi tesi soprattutto per il difensore che aspettava solo il famoso fallo tattico, per entrare e prendere parte alla lotteria dei calci di rigore. Come è andata a finire lo sanno tutti. La Juventus è una creatura mutante in trasformazione continua. L’atteggiamento di Bonucci non ricama certo l’orlo dell’eleganza e non ricalca il famoso Stile Juve, per lui solo 10mila euro di ammenda. Dybala e ormai un oggetto misterioso, non identificato nella galassia dei contratti, già perchè se lui chiede il rinnovo a 10 milioni la società bianconera fa sapere che si arriva massimo a 7,5. Il resto fa parte di una stagione a luci e ombre, dove anche Allegri è sempre più nervoso.
Bonucci e Mozzillo - Photo by spaziointer.it

Bonucci e Mozzillo – Photo by spaziointer.it

Come riporta Il Tempo, dopo il triplice fischio di Juventus-Napoli, il tecnico bianconero avrebbe inveito contro l’arbitro dandogli letteralmente del c******e. Gli ispettori federali presenti all’Allalianz Stadium avrebbero attenzionato delle frasi di Max Allegri all’indirizzo dell’arbitro Sozza: “È un coglione, diglielo! Testa di cazzo, deve recuperare 12 minuti e non 5. Vi fate prendere per il culo stavano sempre per terra, hanno fatto le sceneggiate napoletane. Ora basta, anche se mi squalificano tre mesi“. Non contento, l’allenatore bianconero, sempre secondo le ricostruzioni, avrebbe atteso l’uscita dell’arbitro dallo spogliatoio per rincarare la dose, rivolgendosi direttamente al direttore di gara: “Sei un coglione. Non mi faccio prendere per il culo da un coglione“.
dybala
Momento fondamentale della stagione bianconera, dove è fondamentale recuperare (e anche in fretta) la tranquillità perduta e svanita nei meandri di uno spogliatoio mai così teso e arrabbiato negli ultimi tempi. E domani è già tempo di tornare in campo, a Torino arriva l’Udinese.

Ibrahimović ritrova Bailly dopo quel calcio ai tempi del Man Utd

Il Milan è sempre a caccia di un difensore per sopperire alle tante assenze e infortuni che hanno falcidiato la rosa rossonera.
Infortunio Kjaer, Maldini cerca un difensore centrale

Milan, Maldini cerca un difensore centrale

Il Direttore dell’area tecnica del Milan, Paolo Maldini, poco prima della sfida di Coppa Italia contro il Genoa, ha però frenato gli entusiasmi: “Si fanno troppi nomi e non possiamo smentire tutto, cercando di lavorare a fari spenti. Credo che in questo inizio campionato si sia vista anche l’affidabilità dei centrali, tra virgolette, di riserva. Quindi non è detto che arrivi qualcuno da qui a fine campionato” Nonostante le dichiarazioni di Maldini, le voci di corridoio si rincorrono e si parla di accordo quasi trovato tra il Milan e il Manchester United.
Photo by Manchester Evening News

Photo by Manchester Evening News

I due club starebbero lavorando all’intesa per il passaggio del difensore Eric Bailly, che ben presto potrebbe sbarcare a Milano. Il calciatore sarebbe contento di trasferirsi all’ombra della Madonnina, e anche i Red Devils si sarebbero convinti a lasciar partire il giocatore. Il Manchester United avrebbe aperto alla soluzione del prestito, con diritto di riscatto. Dopo l’infortunio di Tomori, l’ennesimo in difesa per il Milan, Bailly potrebbe essere il profilo ideale per andare a rinforzare la retroguardia del club milanese. Il difensore dello United nello spogliatoio rossonero ritroverebbe una sua vecchia conoscenza, Zlatan Ibrahimović. Dopo la notizia del possibile approdo di Bailly al Milan, si è ritornato a parlare del calcio sferrato proprio dal difensore a Ibra, ai tempi in cui i due militavano appunto nel club inglese. Bailly rifilò un calcione in modo scherzoso a Zlatan, la risposta dello svedese, che non si fece attendere, fu quella di rincorso per tutto lo spogliatoio.

Inter, ritorno di fiamma per Dybala

Quella che fino a qualche settimana fa era solamente una voce fuori dal coro, oggi diventa un’ipotesi di mercato corposa, che aprirebbe a scenari clamorosi. La situazione tra Paulo Dybala e la Juventus è sempre da tenere sotto controllo e da attenzione con riguardo. L’entourage dell’argentino aveva avanzato una proposto di rinnovo del contratto con cifra fissata a 10 milioni, ma la risposta delle dirigenza juventina è stata perentoria e ferma a 7,5 milioni.
Lautaro e Dybala - Photo by calciomercato.it

Lautaro e Dybala – Photo by calciomercato.it

Le prestazioni di Dybala non hanno certo spinto la Juventus a spingersi oltre, la società fa orecchie da mercante e la Joya sembrerebbe sempre più distante. I troppi infortuni, l’incostanza e la mancanza di leadership, hanno creato una frattura tra le parti, sempre più difficile da risanare. In nerazzurro Dybala troverebbe il connazionale Lautaro Martinez, i tifosi della club sognano già una spia d’attacco tutta pane, amore e fantasia. L’abbraccio al termine della Supercoppa per tanti è stato un monito d’intesa tra i due, ma guardando alla realtà delle cose l’Inter deve fare cassa. Come riporta la Gazzetta dello Sport, i nerazzurri starebbero cercando di vendere per snellire il monte ingaggi e quindi capire se ci siano davvero i presupposti per portare Dybala in maglia nerazzurra. Qualche anno fa si era già paventato lo scenario di un possibile approdo dell’attaccante argentino a Milano, nell’operazione di uno scambio con Mauro Icardi. Oggi si è riacceso il lumicino e il ritorno di fiamma tra l’Inter e Dybala è più vivo che mai.

Continue Reading
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

FACEBOOK & TWITCH

SPORTCAFE24.COM

I NOSTRI PARTNERS