Connect with us

Serie TV

Dembelè scatena un’asta europea: dove va il francese? – La Serie 1×01

Pubblicato

|

Ousmane Dembelè sta agitando il mercato europeo. Uno dei più colossali flop della storia del Barcellona, pagato 105 milioni più bonus nell’estate del 2017 e mai esploso, continua a intrigare le big. Il francese non ha ancora rinnovato il suo contratto con il Barcellona che scadrà a giugno e questo ha messo sul chi va là molti club. Del resto il ragazzo è un classe 1997, dunque deve ancora compiere 25 anni e ha doti tecniche importanti. I problemi sono sostanzialmente due e non di poco conto: anzitutto i problemi fisici che attanagliano il giocatore non permettendogli di trovare la necessaria continuità.

In seconda battuta, le bravate che ne hanno contraddistinto l’esperienza catalana è che di professionale hanno ben poco. Insomma: il ragazzo ha doti, ma gestirlo non è semplice. Tuttavia mezza Europa lo cerca, certo che il suo talento ribelle possa essere domato e incanalato verso per portare la squadra al successo. Lo stesso Barcellona sta cercando di convincerlo a firmare il prolungamento del contratto, anche per non generare una spaventosa minusvalenza. Inoltre, Xavi considera il giocatore fondamentale per il suo nuovo corso e non vorrebbe perderlo. A breve dovrebbe esserci l’incontro decisivo tra l’agente e il club blaugrana per tentare di trovare un accordo. Vediamo quali possono essere le destinazioni di Dembelè.

Dembelè: dove può giocare?

In questo momento in pole per Dembelè sembra esserci il Manchester United. I Red Devils hanno un altro gioiello francese da piazzare, ovvero Martial e sarebbero disposti ad offrirlo al Barcellona in cambio di Dembelè. In questo affare guadagnerebbero tutti. Il Barcellona ammortizzerebbe il colpo a livello di perdita, guadagnando anche una punta che in questo momento serve come il pane. Il Manchester United si libererebbe di uno scontento e prenderebbe un giocatore di talento che Ragnick potrebbe finalmente far esplodere. I due giocatori, dal canto loro, lascerebbero due club dove non si sentono realizzati per iniziare una nuova avventura. Tuttavia, gli ostacoli all’operazione sono parecchi, primo tra tutti la diversa valutazione che viene fatta dei due giocatori e le rispettive richieste economiche. Martial, a differenza di Dembelè ha un contratto in scadenza nel 2024. Per questo l’affare si preannuncia complicato.

In realtà ci sarebbe anche un altro club inglese che ha manifestato interesse per Dembelè a gennaio ed è il Newcastle. La nuova proprietà sarebbe disposta a sborsare anche cash al Barcellona pur di assicurarsi un colpo in grado di rivitalizzare i Magpies. Tuttavia, proprio la situazione di classifica del club inglese non convince Dembelè che non vorrebbe correre il rischio di giocare in Championship nella prossima stagione. Inoltre, il ragazzo ha ambizione di giocare la Champions, cosa che il Newcastle non potrebbe garantirgli almeno per un altro anno, dunque questa pista rimane flebile.

Per giugno, invece, c’è forte l’interesse della Juventus sul giocatore. A quanto pare i bianconeri avrebbero già sondato gli agenti di Dembelè per capire quali margini ci siano alla trattativa. La società italiana da tempo è sull’attaccante. Due anni fa provò a inserirlo anche nella trattativa che portò Pjanic a Barcellona, ma, alla fine, nell’affare finì Arthur. Ora che il giocatore sta per liberarsi, l’interesse bianconero è tornato. Il giocatore però non è del tutto convinto di trasferirsi a Torino e starebbe tentennando. Inoltre, c’è anche la questione salariale a tenere banco. Dembelè infatti vuole 15 milioni l’anno. Troppi per i bianconeri che non vogliono ripetere gli errori del passato. Tuttavia la suggestione rimane viva.

Il più diretto rivale della Juve a Dembelè sembra essere il Psg. I francesi sono alle prese con il rinnovo di Mbappè che ha la priorità su tutto, ma rimangono vivi sul giocatore del Barcellona. Si tratterebbe del secondo “sgarro” ai blaugrana dopo il trasferimento di Messi. Dembelè gradirebbe parecchio trasferirsi nella capitale francese e sembra disposto ad aspettare che il club risolva il problema Mbappè pur di vestire la maglia rossoblù. Il Psg è uno dei pochi club che potrebbe accogliere le richieste economiche del giocatore, ma come detto, non ha fatto alcuna mossa ufficiale in questo momento.

Infine, c’è da segnalare il possibile inserimento del Chelsea per giugno. Tuchel fu l’allenatore che lanciò Dembelè al Borussia Dortmund e lo riprenderebbe volentieri con sè. Dal canto suo il francese sarebbe ben felice di tornare ad  essere allenato dall’unico tecnico che lo ha valorizzato appieno. In questo momento però i Blues hanno altre priorità e difficilmente affonderanno il colpo da subito. Si tratta di un affare che però potrebbe concretizzarsi nei prossimi mesi.

Davide Luciani

Continue Reading
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

FACEBOOK & TWITCH

SPORTCAFE24.COM

I NOSTRI PARTNERS