Connect with us

Serie TV

Milinkovic-Savic 1×01, La Serie – Il Sergente sul piede di partenza

Pubblicato

|

Milinkovic-Savic: dove giocherà il sergente?

Milinkovic-Savic ha deciso: sarà addio alla Lazio. Il Sergente non apprezza i metodi di Sarri e, dopo “la sparata” di Lotito alla cena di Natale ha capito che il Presidente preferisce tenersi l’allenatore invece che tutelare i giocatori più forti. Il serbo ha sempre accettato le decisioni della società e abbracciato il progetto Lazio in toto, non chiedendo mai la cessione. Tuttavia, l’arrivo di un tecnico tatticamente limitato, del tutto incapace di adattarsi ai giocatori a disposizione e di instaurare un dialogo produttivo, ha riotto l’equilibrio tra il giocatore e il club. Milinkovic-Savic vuole sentirsi apprezzato e al centro di un progetto e crede che con Sarri questo non accadrà mai. Per questo motivo ha dato mandato al suo procuratore, Kezman, di guardarsi intorno e trovare la soluzione più adatta a lui. Vediamo dunque quali potrebbero essere le destinazioni del serbo.

Milinkovic-Savic: dove giocherà?

In prima fila per Milinkovic-Savic c’è il Real Madrid. Ancelotti stravede per il serbo e sarebbe ben felice di poterlo portare a Madrid. Il prossimo anno i Blancos rivoluzioneranno centrocampo e attacco. In quest’ottica, c’è da credere che il serbo diventerà un giocatore molto appetibile. Il suo contratto scadrà nel 2024 e Lotito parte da una base di 70 milioni, ma il Real non si farà certo spaventare da queste cifre. Dal canto suo, Milinkovic-Savic sarebbe ben felice di vestire la maglia del club più vincente di Spagna e giocare con talenti veri per competere per grandi obiettivi. L’opzione Real è senza dubbio la preferita del serbo.

In seconda battuta per il serbo ci sarebbe l’opzione Manchester United. I Red Devils a giugno daranno atto ad una vera e propria rivoluzione in ogni zona del campo e Milinkovic-Savic sarebbe il tassello ideale su cui rifondare il centrocampo. In questo caso, però, condizione fondamentale per il trasferimento è che i biacorossi si qualifichino per la prossima Champions League. Il serbo, infatti, andrà solo in una squadra che gli permetta di misurarsi nella massima competizione europea.

Anche Il Psg sta seriamente pensando a Milinkovic-Savic. La mediana della squadra francese è il vero punto debole della squadra, dato che conta molti giocatori in là con gli anni. Per questo a giugno potrebbe esserci l’assalto al serbo che garantirebbe quel salto di qualità nella zona nevralgfica del campo. Leonardi è da tempo in contatto con Kezman, procuratore del giocatore e ha ricevuto un’apertura di massima al trasferimento . Di certo, anche in questo caso, i soldi non sarebbero un problema per il club.

Non va poi trascurata la pista Chelsea. Abramovic ha fatto spesso spese in Italia e a giugno potrebbe farlo ancora una volta con il centrocampista della Lazio. I Blues sono consapevoli che un rinforzo in mediana sarebbe necessario e stanno già sondando il terreno in cerca di quello giusto. Milinkovic-Savic rientra nel novero dei papabili a vestire la maglia dei Blues. Non è un mistero che Abramovich straveda per il serbo, ma non ci sono mai state le condizioni per trattarlo. A giugno tutto potrebbe cambiare.

Infine, non si può dimenticare che, in Italia, la Juventus ha più volte provato a prendere Milinkovic-Savic. Lo stesso calciatore serbo ha sempre manifestato una preferenza per i colori bianconeri nel momento in cui avesse lasciato la Lazio per rimanere in Italia. I problemi sportivi ed economici in cui la Juve versa attualmente rendono però problematico l’affare. Se, però, a giugno la situazione fosse diversa, c’è da scommettere che Cherubini tenterebbe il tutto per tutto per portare il Sergente a Torino.

Davide Luciani

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SPORTCAFE24.COM

Servizio Copywriting per siti di scommesse sportive e affiliazione

MEDIA PARTNER