Connect with us

Qué Golazo

Hakimi e Icardi, ritorno in Italia? Vlahovic-Dembélé, le due nuove battaglie della Juve

Pubblicato

|

Hakimi via dal Psg? Ma va là. L’ex pendolino di Real, Borussia Dortmund e Inter, ha solo chiesto a Pochettino di riorganizzare la difesa con un sistema a 3, simile a quello adottato da Antonio Conte, per risolvere i problemi a livello difensivo che sta registrando il PSG in questa prima parte di stagione e massimizzare il suo rendimento come laterale.

Hakimi, insieme a Messi, è divenuto uno dei bersagli della stampa francese, in particolare dell’Equipe, redazione che non fa sconti a nessuno. Pertanto, negli ultimi due giorni sono salite le quotazioni di un suo possibile addio a fine stagione, ma l’ipotesi di un nuovo cambio di maglia dopo il traumatico trasferimento dall’Inter al Psg è remota.

Futuro Hakimi: PSG 70%, Real 15%, Liverpool 10% e Inter 5%

Juve e Wanda, i tormentoni di Mauro Icardi

Wanda Nara incontra la dirigenza della Juventus per il trasferimento di Mauro Icardi

Diversa è invece la situazione di Mauro Icardi, al centro di una bufera mediatica tra la sua soap opera personale e i rumors di mercato.

Tra gli amanti di ‘Hola’, noto magazine scandalistico spagnolo, ha fatto scalpore il cambio de apellido di Wanda sui suoi profili social. La giunonica argentina si è riappropriata del proprio cognome da nubile, una mossa che rende ancora più intricata la telenovela turca tra i due oppure una strategia per riportare in auge il nome di Icardi in vista della finestra del mercato invernale. A tal proposito, si parla di un incontro tra i dirigenti bianconeri e la stessa Wanda Nara, per portare a Torino Icardi.

L’infortunio di Dybala e la scarsa capacità realizzativa della Juve rendono necessario uno sforzo sul mercato. Icardi è insieme a Vlahovic uno dei nomi nella lista preferenziale di Cherubini, ma al momento esistono delle divergenze tra la formula della cessione richiesta dal Psg e quella di acquisto proposta da Cherubini.

Altro fattore da considerare è anche l’interesse mai celato del Milan per l’ex capitano nerazzurro e l’amore di Wanda e Maurito per la città lombarda. Come spiegato durante un live di Milancafe24, il nostro quotidiano dedicato alla società rossonera, il ritorno in Italia non è una possibilità da scartare e la Juve (70%) è nettamente favorita rispetto al Milan (30%), anche se il giocatore servirebbe come il pane all’Inter visti i continui infortuni di Sánchez e Correa.

ESCLUSIVA: Ousmane Dembélé, tra palco e realtà

Non credo molto a questi rumors, ma molti quotidiani spagnoli hanno inserito Ousmane Dembélé tra i nomi presenti nella lista della ‘compra’ bianconera. Da fonti sicure, raccolte direttamente tra i colleghi internazionali che vivono a Barcellona, Dembélé sembra destinato ad accettare la proposta monstre del Newcastle (15 milioni di euro netti a stagione) e quindi lasciare a fine stagione la Ciudad Condal. Tuttavia, la Juventus deve ricostruire la propria rosa per puntare in alto sia in campionato, che in Champions, pertanto potrebbe esserci anche un pizzico di verità nelle indiscrezioni che parlano di una proposta in rampa di lancio per il talento francese. Occhio peró, Ousmane si infortuna due giorni sì e uno no.

Futuro Dembélé: Newcastle 60%, Barça 35%, Juve 5%

Vlahovic alla Juve? Non è scontato

Dušan Vlahović - Photo by La Nazione

Dušan Vlahović – Photo by La Nazione

Ultima considerazione su Vlahovic. Ne stiamo parlando molto sul nostro quotidiano, dando quasi per scontato l’approdo del fenomeno della Viola alla Juventus. Le sue prestazioni e, soprattutto, le sue statistiche hanno acceso i riflettori internazionali, pertanto è quasi scontato che l’asta per il giocatore della Fiorentina è già iniziata.

Il Barcelona ha già messo gli occhi sull’ex Partizan Belgrado, mentre sta seguendo anche la pista che porta ad un altro astro nascente del fútbol, ovvero Julian Alvarez. La situazione economica del club di Laporta è pessima, ma con qualche sacrificio potrebbe inserirsi anche lei nella corsa all’attaccante serbo. Da escludere invece il Real Madrid, che sta per completare tutti i dettagli per portare nella capitale spagnola i due francesi Kilian Mbappé e Paul Pogba.

A mio parere, spero che Vlahovic faccia uno sforzo (insieme al presidente Commisso) per restare a Firenze. Il calcio italiano ha bisogno di altre piazze importanti per mantenere un livello che è cresciuto molto negli ultimi due anni. Il serbo potrebbe rappresentare il centro di un progetto, – quello avviato da Italiano -, altamente competitivo, che potrebbe permettere alla Viola di rientrare nel gotha dei grandi club italiani e magari conquistare un posto nell’Europa che conta.

In un calcio dopato da sceicchi e club di stato siamo ormai pochi a sognare quel calcio romantico, come ai tempi di Gabriel Batistuta e Edmundo.

Futuro Vlahovic: Juventus 60%, Barça 30%, Fiorentina 10%.

Direttore Editoriale Sportcafe24.com. Da oltre 10 anni mi occupo della gestione editoriale del nostro magazine, formando giornalisti sportivi e copywriter.

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SPORTCAFE24.COM

Servizio Copywriting per siti di scommesse sportive e affiliazione

MEDIA PARTNER