Connect with us

Qué Golazo

CR7 si ritira se… I dolori del giovane Brozovic e l’asta per ‘El hombre araña’

Pubblicato

|

Tra speculazioni e rumors, tra fantasie e fake news, interpretare il mercato è una missione quasi impossibile. Il calciomercato è molto simile alla borsa, ovvero quando delle indiscrezioni si susseguono nel tempo su un brand, prima o poi si verificherà un’acquisizione, una cessione oppure un nulla di fatto.

Il titolo Epic Brozo volo nelle borse di Madrid e Londra

Il titolo Brozovic, – protagonista di una delle nostre Serie TV di calciomercato -, è in netto rialzo. Conte e Simeone stanno pressando i loro uomini mercato per cercare di evitare il rinnovo del croato con l’Inter. Allo stesso tempo, l’Inter sta tardando molto per formulare una proposta all’agente del centrocampista nerazzurro Marko Naletilic, un ritardo che potrebbe costare caro al club nerazzurro. Brozovic dovrà scegliere tra il cuore e un contratto faraonico, una scelta difficile a 29 anni, e probabilmente anche l’ultimo treno per un’esperienza di grande livello nel calcio che conta.

Al momento, basandoci anche sui criteri di Davide Luciani, il nostro specialista dell’Osservatorio SC24, le percentuali sono 40% rinnovo Inter, 30% cessione all’Atletico Madrid, 30% al Tottenham.

CR7 verso il ritiro?

Dai tabloid britannici balza una notizia clamorosa: CR7 starebbe meditando il ritiro al termine della stagione nel caso in cui il Portogallo fallisca l’appuntamento con i Mondiali in Qatar. La notizia riportate anche in Spagna da Don Balón spiega come “L’obiettivo dichiarato di Ronaldo è quello di superare Leo Messi nel numero di Palloni d’Oro vinti, una mission impossibile con i lusitani fuori dalla massima rassegna mondiale. Il futuro di Ronaldo pertanto è legato ad un doppio filo anche al destino dell’Italia di Mancini, inserita nel girone a quattro degli spareggi Mondiali insieme a Macedonia e Turchia. Ronaldo ha un contratto in vigore con il Manchester United fino al 2023, ma la lotta a distanza contro La Pulga resta l’unico cosa che conta per il fuoriclasse portoghese“.

Inter, Milan e Juventus al Monumental

18 partite, 15 da titolare, 15 gol e 5 assist. El hombre araña, Julián Álvarez, è divenuto in poco tempo il nuovo Re del Monumental, tempio del River Plate. Il talento di Calchín, piccola citta della provincia cordobés, è la perla del mercato latinoamericano, l’equivalente di Haaland e Mbappé in Europa. La clausola di rescissione fissata dal River Plate è di 25 milioni di euro in una sola rata, una grande occasione per molti club europei che potrebbero realizzare nei prossimi anni una plusvalenza faraonica.

Gli esperti di calcio sudamericano lo considerano un fenomeno assoluto, mentre in Europa si va con il freno a mano tirato, visto che una stagione non è sufficiente per definire un giocatore come un fuoriclasse. L’altra notte al Monumental erano presenti gli osservatori di 6 club europei: oltre a Newcastle, Norwich e Atletico Madrid, c’erano emissari di Inter, Juventus e Milan. La lotta per l’acquisto di Álvarez è apertissima, ma a vincere sarà l’extra che una delle sei pretendenti dovrà versare nelle casse del River Plate per portare in Europa uno dei potenziali pallone d’oro dei prossimi anni.

Continue Reading
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

FACEBOOK & TWITCH

SPORTCAFE24.COM

I NOSTRI PARTNERS