Connect with us

Social

Gli insulti social a Gabbia, Murigi morto mentalmente e il razzismo alla Roma

Pubblicato

|

Mateo Gabbia - Photo by FiorentinaNews.com

Il meglio e il peggio dei social

Insulti social a Gabbia

Dopo il tonfo del Milan a Firenze i tifosi si sono scagliati contro il malcapitato Matteo Gabbia, autore di una prestazione non proprio entusiasmante in quel dell’Artemio Franchi.

Federica Ruggieri, fidanzata del giovane difensore rossonero, ha risposto agli insulti che lo stesso Gabbia ha ricevuto sul suo profilo Instagram. La compagna del calciatore si è espressa, sempre tramite i social, replicando: “Mi vergogno profondamente di appartenere allo stesso genere umano di persone ignoranti e frustrate che sfogano la loro rabbia repressa nei confronti di ragazzi di 20 anni, arrecando solo male gratuito. Il calcio è un gioco e dovrebbe rimanere tale, a prescindere da qualunque prestazione. Ognuno è libero di esprimere il proprio pensiero ma c’è un limite, esiste la dignità e il rispetto di una persona. Questa è la linea che distingue un tifoso da un ignorante, ed è questo che siete”. Come darle torto.

Lapo Elkann scrive a Victor Osimhen

Il delicato intervento chirurgico al quale si è sottoposto l’attaccante del Napoli, Victor Osimhen, ha sensibilizzato il mondo del calcio (leggi anche la nostra intervista esclusiva). Tra i tanti messaggi di incoraggiamento e di conforto è arrivato anche quello di Lapo Elkann che tramite i social ha voluto esprimere la propria vicinanza al giocatore, dopo il durissimo contrasto con il difensore dell’Inter, Milan Skriniar.

Il messaggio di Lapo: “Auguri di pronta guarigione a Osimheni. Il Napoli ha bisogno di te. Anche noi tifosi che apprezziamo il bel calcio ti aspettiamo presto in campo“.

Murigi: “Sono morto mentalmente”

La Lazio orfana di Ciro Immobile non fa paura a nessuno e la mancanza dei gol costringe il tecnico Sarri a trovare soluzioni di fortuna, come far giocare Pedro da falso nueve oppure buttare nella mischia quello che sarebbe il sostituto naturale di Immobile, ovvero Vedat Muriqi. Per l’attaccante ex Fenerbahçe però non è un buon momento. Le prestazioni sono ben al di sotto della media e la scarsa vena realizzativa ha scatenato le critiche dei tifosi biancocelesti.

Nella sconfitta rimediata dai biancocelesti contro la Juventus, l’ingresso di Muriqi non ha spostato gli equilibri e, a parte un colpo di testa che ha sfiorato il palo, l’attaccante si è reso protagonista di un’altra prova non all’altezza. Muriqi si è reso invece protagonista sui social, dove ha risposto ad un tifoso della Lazio che ha scritto: “Ciao Bestia, non ha funzionato” L’attaccante laziale ha prontamente replicato: “Grazie per essere sempre al mio fianco fratello, il tua Pirata già morte (mentalmente)“. La risposta di Murigi lascia intendere il suo momento negativo, e che sarebbe morto mentalmente.

Muriqi - Photo by Lazio News 24

Il caso Aaron Ramsey

Come ha scritto nei giorni scorsi il quotidiano TuttoSport, Aaron Ramsey sembra una barzelletta. Il gallese, ex Arsenal, è orai da tempo ai margini del progetto Juve per una serie di problemi fisici, ma con la nazionale del Galles è tutta un’altra storia. Ramsey è stato infatti convocato regolarmente con la sua nazionale, ma al rientro in quel di Torino il club bianconero ha annunciato che il centrocampista starà ancora fuori causa un infortunio, rimediato proprio con la sua nazionale. Il giocatore sembra dare tutto per il Galles, ma non è quasi mai disponibile per il suo club. I tifosi hanno esaurito la pazienza e sui social hanno bersagliato il mediano intimandogli di lasciare Torino già a gennaio.

Mourinho consegna le scarpe a Felix - Photo by Gazzetta.it

Le scarpe di Mourinho e il commento razzista

José Mourinho glielo aveva promesso. Lo Special One ha rispettato la parola data e dopo la doppietta del giovane Felix a Marassi contro il Genoa ha regalato al calciatore della Roma un paio di scarpe Balenciaga. Il giocatore ha postato su Instagram il video del momento in cui l’allenatore portoghese gli porge il regalo, ma in sottofondo parte il commento razzista: “Ce stanno le banane dentro“. Il 18enne, non sente o forse finge di non aver sentito, poi abbraccia Mourinho ma la voce in sottofondo continua e invita Felix a ballare: “Dance, dance“. Imbarazzo.

Continue Reading
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

FACEBOOK & TWITCH

SPORTCAFE24.COM

I NOSTRI PARTNERS