Connect with us

Podcast

La droga del Sapo, l’aperitivo con Kessié e il triangolo Juve-Inter-Real @TwitchCafe24

Pubblicato

|

Tyson veleno rospo

400 milioni di euro lordi. 100 per l’acquisto del cartellino, 250 di contratto spalmati in cinque anni e altri 50 tra commissioni per Raiola e suo padre. È questa la cifra astronomica che uno tra i grandi club europei dovrà sborsare per l’acquisto di Haaland, la primula rossa del prossimo mercato.

Tra Mino Raiola e Hans Joaquim Watze esiste un ‘patto di sangue’ che prevede un incasso superiore ai 100 milioni di euro per il Borussia Dortmund e una plusvalenza di 80 milioni di euro. Haaland in Italia non ci verrà mai, in Spagna potrebbe provarci il Madrid, ma come sappiamo il Real ha ormai nelle mani Mbappé, pertanto per il crack norvegese restano in piedi solo due ipotesi: Psg e Manchester City, gli unici club di Stato capaci di sborsare questa cifra astronomica per l’attaccante del Dortmund.

Raggiungere l’estasi di Krishna e combattere la depressione. Mike Tyson sembra aver trovato la ricetta per curare il suo conflitto interiore. Come? Fumando veleno di rospo. “Ho ingerito il veleno di rospo 53 volte, ma niente si è avvicinato all’esperienza della prima volta. Quella volta sono letteralmente “morto”. È stata una bella sfida. Ero sotto l’effetto di droghe pesanti come la cocaina, ma questa è nettamente un’altra dimensione. Prima di fumare il veleno del ‘sapo’ mi sentivo distrutto. L’avversario più duro che ho affrontato è stato me stesso. Avevo una bassa autostima, che è una cosa che succede alle persone con molto ego, ma il veleno di rospo è in grado di azzerare l’ego”.

Kessié al PSG? La strada sembra ormai spianata per l’approdo del centrocampista del Milan al PSG. Nell’ultimo incontro tra emissari della società parigini e l’entourage di Kessié, si è fissato il prezzo dell’ingaggio annuale che dovrebbe percepire il giocatore ivoriano: 9 milioni di euro, quasi sette in più rispetto a quanto percepito dal Milan. Con il suo contratto in scadenza nel 2022, l’unica mossa da fare per il Milan è quella di forzare il rinnovo contrattuale per cedere successivamente il giocatore ad un prezzo congruo al valore attuale del giocatore. Gazidis e Massara sono già al lavoro.

Sull’altra sponda dei Navigli si lavora alla ricostruzione dell’attacco nerazzurro. Il caso Sánchez e l’anagrafe di Dzeko richiedono uno sforzo economico alla società nerazzurra che potrebbe sfruttare alcuni dei giocatori in saldo presenti nelle big europee. Luka Jovic, uno dei peggiori acquisti nella storia moderna del Madrid (insieme ad Hazard) è stato già inserito da Ancelotti nella blacklist e potrebbe lasciare la Spagna nella prossima finestra di mercato. L’Inter è in prima fila per il suo acquisto, nonostante stia sondando il campo anche per arrivare a Belotti come ‘ruota di scorta’ dell’attacco titolare (una follia con tutto il rispetto umano per l’attaccante del Torino). 15 milioni di euro potrebbero bastare.

Chiudiamo con Julián Álvarez, astro nascente del fútbol argentino. Il bomber del River Plate è divenuto l’oggetto del desiderio di moltissimi club, Milan e Juve in Italia, ma la concorrenza dei club spagnoli è acerrima con il Real Madrid in pole position. Sognare per l’italiane non costa nulla, ma il potere acquisitivo di Florentino Pérez e l’appeal del Real sono nettamente superiori alle due pretendenti italiane, come confermano voci provenienti dai colleghi argentini.


Continue Reading
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

FACEBOOK & TWITCH

SPORTCAFE24.COM

I NOSTRI PARTNERS