Connect with us

Non Solo Sport

Bufera nel calcio femminile: il portiere della nazionale iraniana è un uomo

Pubblicato

|

Zohreh Koudaei - Photo by SkyTg24

Calcio femminile

Si accendono i riflettori sul calcio femminile e si scatena la bufera dopo la partita tra Iran e Giordania che alza una polveriera di incredibili polemiche. Nei giorni scorsi si è disputata la partita tra la nazionale femminile dell’Iran e quella della Giordania, al termine dei novanta minuti di gioco ne sono uscite vincitrici le iraniane , che però hanno dovuto fare i conti con delle accuse singolari da parte delle avversarie.

Zohreh Koudaei - Photo by SkyTg24

Zohreh Koudaei – Photo by SkyTg24

Il vostro portiere è un uomo

L’Iran ha sconfitto la Giordania, ma al termine della gara la squadra che è uscita sconfitta ha pensato bene di accusare le avversarie sostenendo una tesi molto strana: “Il vostro portiere è un uomo. Chiediamo all’Afc di avviare un’indagine trasparente e chiara da parte di un gruppo di esperti medici indipendenti per indagare sull’idoneità del giocatore in questione“.

Ali Bin Al Hussein

Quella che all’inizio sembrava una vicenda al limite tra comicità e follia è divenuta in poche ora una questione di stato e si è scomodato addirittura l’ex vicepresidente della Fifa, il principe Ali Bin Al Hussein di Giordania, che ha presentato un esposto ufficiale alla Jordan Football Association, invitando la Confederazione calcistica asiatica ad indagare sull’accaduto e innparticolar modo sul sesso della giocatrice: “Considerando le prove presentate dalla Jfa e data l’importanza di questa competizione, chiediamo all’Afc di avviare un’indagine trasparente e chiara da parte di un gruppo di esperti medici indipendenti per indagare sull’idoneità del giocatore in questione”.

Zohreh Koudaei - Photo by perodicoitaliano.it

Zohreh Koudaei – Photo by perodicoitaliano.it

Zohreh Koudaei

La giocatrice incriminata, Zohreh Koudaei, è stata presa di mira dalla squadra giordana, ma è arrivata la pronta risposta dell’allenatrice iraniana, Maryam Irandoost, che ha risposto a tono alle accuse: “Non riescono ad accettare la sconfitta“.

Se per alcuni la vicenda può far sorridere, per gli organi competenti è una questione delicata da analizzare con assoluta attenzione. Si aspetta la risposta della Confederazione, che presto si esprimerà sull’accaduto.

Continue Reading
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

FACEBOOK & TWITCH

SPORTCAFE24.COM

I NOSTRI PARTNERS