Connect with us

Non Solo Sport

Quando la nazionale di ubriaconi fece impazzire Wembley

Pubblicato

|

Photo by Gazzetta.it

William Wallace

Inghilterra – Scozia è la partita delle partite, dai tempi di William Wallace inglesi e scozzesi vivono quotidianamente una rivalità senza tempo, che negli anni si è spostata sul campo di calcio. Rivali sinceri, nemici onesti e due accenti che distinguono l’inglese più elegante e lo scozzese più verace.  Nel 1996 l’Inghilterra ospitava l’Europeo e come in un sogno in una notte di mezza estate il sorteggio malandrino mise di fronte i due antagonisti di sempre.

Hong Kong

Il 15 Giugno 1996 è il giorno del giudizio e Wembley fa da palcoscenico a Inghilterra – Scozia ma per raccontare questa partita è necessario andare a ritroso e immergersi nel caos notturno dei vicoli di Hong Kong. Prima di England ’96 la nazionale inglese decise di isolarsi dal mondo e sbarcare oltreoceano per cercare la giusta concentrazione nel lontano Oriente. Ma forse, con il senno di poi, Hong Kong non fu la scelta più azzeccata anche e soprattutto perché alcuni giocatori della rosa inglese non erano proprio dei santarellini.

In cerca di alcool e divertimento

Le tentazioni della grande metropoli, le notti brave e i locali notturni indussero in tentazione gli inglesi che, loro malgrado, si ritrovarono come per incanto ad indossare i panni di turisti in cerca di alcool e divertimento. Gli inglesi non si tirano certo indietro e quando c’è da bere la scusa è sempre buona, ecco perché la notte di Hong Kong non fu mai così fatale per la nazionale inglese.

La sedia del dentista

Ovviamente il mattatore della serata fu il Dottor Paul Gascoigne, che radunò l’allegra compagnia dei mattacchioni e propose ai ragazzi un drinking game ad altissimo tasso alcolico. Le regole del gioco erano semplici: il paziente si sedeva su una poltrona ingerendo un miscuglio alcolico direttamente dal cavo orale, simulando in tutto e per tutto una seduta dal dentista. Gazza Gascoigne recitava la parte del dentista.

Gli ubriaconi

La seratona fu ovviamente spiattellata sui tabloid di tutto il Regno Unito e le luci dei riflettori si accesero sulla nazionale inglese, finita al centro dello scandalo. I giornali e la stampa non fecero sconti e voci di corridoio scomodarono addirittura Sua Maestà.  Nessuno avrebbe scommesso una sola sterlina sugli ubriaconi inglesi, che di giorno si allenavano e di notte bevevano come spugne tra i vicoli di Hong Kong.

The Sun - Photo by mondocalciomagazine

The Sun – Photo by mondocalciomagazine

15 giugno 1996

Quel 15 Giugno 1996 l’atmosfera in quel del vecchio Wembley era rovente, la tensione si tagliava con il coltello e la nazionale inglese scese in campo con l’undici titolare prestabilito: David Seaman, Tony Adams (capitano), Gary Neville, Stuart Pearce, Gareth Southgate, Darren Anderton, Paul Ince, Paul Gascoigne, Steve McManaman, Alan Shearer, Teddy Sheringham. Tra loro molti avevano partecipato ala festa organizzata dal Dottor Gascoigne.

Gazza Gascoigne

Agli ordini del Signor Pierluigi Pairetto, dinnanzi ai 76,863 spettatori indemoniati che affollavano gli spalti, l’Inghilterra sboccò il punteggio al 53′ con il solito Alan Shearer che sfruttò un cross al bacio di Gary Neville. La difesa inglese però era ballerina e le male lingue pensarono subito ai litri di alcool consumati a Hong Kong, la Scozia guadagnò un calcio di rigore ma Gary McAllister si fece ipnotizzare a David Seaman. Gli inglesi si galvanizzarono e chiusero i conti con la rete del definitivo 2-0 targata Paul Gascoigne, che si liberò del malcapitato difensore con un sombrero elegante,  tiro volante di destro e palla a gonfiare la rete. Per poco non venne giù lo stadio.

Photo by Gazzetta.it

Photo by Gazzetta.it

La borraccia

All’immediata rete di Gazza, seguì l’esultanza forse più amata, iconica e celebre del calcio britannico. Teddy Sheringham schizzò con la borraccia Gascoigne, che si sdraiò a terra, mimando la famosa sedia del dentista in quella folle notte di Hong Kong. E la stampa muta.

Continue Reading
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

FACEBOOK & TWITCH

SPORTCAFE24.COM

I NOSTRI PARTNERS