Connect with us

Buzz

Chiesa sfida Zaniolo: chi è il vero crack azzurro?

Pubblicato

|

Chiesa contro Zaniolo: chi deciderà Juventus-Roma?

Federico Chiesa contro Nicolò Zaniolo. Juventus-Roma è anche la sfida tra i due talenti di Juventus e Roma che finora hanno avuto destini diversi. Il bianconero ha avuto la sua consacrazione definitiva all’Europeo dove si è rivelato un autentico crack. Il giallorosso, nello stesso periodo, ha dovuto fare i conti con un doppio terribile infortunio che ne ha bloccato la crescita. Stasera si ritroveranno di fronte uno contro l’altro.

Consacrazione e sfortuna

Federico Chiesa nell’ultimo anno è cresciuto in maniera esponenziale. Arrivato dalla Fiorentina alla Juventus con l’etichetta di “giocatore bravo, ma discontinuo”, sotto la doppia gestione di Pirlo in bianconero e Mancini in Nazionale, ha trovato la sua definitiva identità. Prima era un giocatore tutta corsa che teneva sempre gli occhi fissi sul pallone e che troppo spesso faceva la scelta sbagliata in fase conclusiva. Ora è diventato in un anno un giocatore totale. In bianconero ha imparato a giocare bene sia a destra che a sinistra e si è fatto più cinico in fase realizzativa. I suoi strappi ora sono il valore aggiunto della squadra e sempre più spesso di parla di un futuro da centravanti per lui. In effetti Chiesa ha tutto per diventare un centravanti completo perchè unisce corsa, potenza e senso del gol.

Mentre Chiesa nell’ultimo anno esplodeva, Zaniolo soffriva. Il 12 gennaio 2020, proprio in un match contro la Juventus (ma all’Olimpico) subisce la rottura del legamento crociato anteriore del ginocchio destro. Otto mesi dopo, in Nazionale, subisce la stesa sorte al ginocchio sinistro. Questi due infortuni avrebbero gettato a terra chiunque. Nicolò invece si è rimboccato le maniche e si messo a lavorare per tornare in campo. In questa stagione è tornato a giocare, ma non ha ancora inciso. Benchè abbia la piena fiducia di Mourinho il giocatore non ha ancora ritrovato quella continuità di rendimento che lo ha reso uno dei giocatori azzurri più forti.

Potenza e strappi

Chiesa e Zaniolo per molti versi sono simili anche se partono da basi tecniche diverse. Chiesa nasce ala, ma, ormai, ha imparato a muoversi su tutto il fronte d’attacco e, come detto, in molti gli pronosticano un futuro da centravanti. Zaniolo, al contrario, nasce trequartista e in alcune occasioni ha fatto il centravanti. La sua collocazione ideale sembra però quello dell’esterno destro d’attacco. Entrambi i giocatori fanno della potenza in progressione le proprie armi migliori. Nicolò, rispetto a Chiesa ha più tecnica di base, ma è più discontinuo. Lo juventino è invece più presente nelle varie fasi di gioco. Inoltre, entrambi hanno personalità da vendere, al punto da essere già stati insigniti come leader di Juventus e Roma.

Convivenza difficile in Nazionale

Domani sera, allo Stadium sarà interessante vederli l’uno contro l’altro anche in ottica Nazionale. Chiesa in azzurro gioca esterno destro d’attacco, il ruolo occupato anche da Zaniolo che, infatti, ha escluso il romanista dalla Nations League. Far convivere Chiesa e Zaniolo anche in Nazionale è la prossima sfida del Ct. Se Chiesa diventasse veramente un centravanti (cosa su cui anche Allegri sta lavorando) tutto sarebbe più semplice. In questo momento, però, Zaniolo deve rincorrere l’azzurro perchè è ancora lontano dal giocatore che era. Il doppio infortunio non è ancora alle spalle, almeno non dal punto di vista mentale e lo si vede dalla fatica che fa in campo. Federico e Nicolò rappresentano però la vera speranza azzurra. Domani saranno rivali, ma per Mancini la speranza è che entrambi possano essere determinanti al mondiale in Qatar.

Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SPORTCAFE24.COM

Servizio Copywriting per siti di scommesse sportive e affiliazione

MEDIA PARTNER