Connect with us

La Opinión

Disastro Konami: eFootball è una presa in giro, ridateci PES

Pubblicato

|

eFootball-2022 - Photo by Rock Paper Shotgun

Dalle prime indiscrezioni si era intuito, i video di YouTube avevano fatto trapelare i primi malumori e l’uscita del gioco ha poi confermato quello che tutti temevano. Il caro e vecchio PES non c’è più.

eFootball-2022 - Photo by PES Master

eFootball-2022 – Photo by PES Master

eFootball 2022

Il nuovo eFootball 2022 doveva essere un titolo rivoluzionario e un gioco che avrebbe cambiato per sempre il modo di interpretare il football nel mondo dei videogiochi. E in un certo senso, se l’obiettivo era questo, la casa di produzione giapponese sembra averlo centrato in pieno. In negativo però.

Le vecchie licenze

Konami questa volta ha davvero esagerato, prendendosi gioco di tutti gli utenti e gli appassionati che ormai da anni aspettavano con ansia il famoso eFootball. Gente da ogni parte del mondo, dai nostalgici di Winning Eleven ai più giovani che sono entrati nel mondo di PES nell’era delle licenze che aggiornavano il gioco di volta in volta. Chi ama PES non sta sicuramente passando un buon periodo e la tentazione di passare a FIFA, inizia a materializzarsi ogni giorno sempre più, come una solida certezza.

eFootball-2022 - Photo by Rock Paper Shotgun

eFootball-2022 – Photo by Rock Paper Shotgun

I tifosi sugli spalti simili a zombie assetati di sangue

Il gioco non si paga, è gratuito e si scarica direttamente su console e PC, punto a favore ma attenzione a non illudersi troppo perché appena dopo il download ci si trova dinnanzi a qualcosa di veramente strano. Pochissime squadre a disposizione, una giocabilità al limite e giocatori che non sono nemmeno lontani parenti di quelli di PES. I volti degli atleti sono la prima cosa che balza all’occhio, poiché proprio Konami aveva nel realismo delle facce uno dei punti forti, l’altra specialità della casa giapponese era la giocabilità, quest’anno pessima e poco attendibile. Passaggi lenti, movimenti sconnessi, tattica inesistente e i tifosi sugli spalti simili a zombie assetati di sangue.

Le scuse di Konami

Milioni di utenti hanno scaricato il gioco, dando per l’ennesima volta fiducia a Konami, ma questa volta la reazione non è stata pacata e l’insurrezione generale ha scatenato proteste e critiche all’indirizzo dei giapponesi che hanno cercato di correre immediatamente ai ripari con un comunicato ufficiale. Le scuse e la promessa di un aggiornamento imminente che correggerà gli errori e migliorerà il gioco, non basta. Troppo poco e troppo tardi. La gente vuole giocare e divertirsi e non vuole più fare parte dell’ingranaggio perverso della sperimentazione multimediale. Se Konami non si è fatta scrupoli nel presentare un gioco del genere significa, secondo tanti, che non ha a cuore la passione dei fans. E come pensarla diversamente.

eFootball-2022 - Photo by metro.co.uk

eFootball-2022 – Photo by metro.co.uk

Tentazione FIFA

Pur di riprendere in mano la tradizione e mettersi davanti alla televisione gli utenti hanno ripreso PES 2021 aggiornando il gioco con le rose attuali e le nuove divise. Utilizzare il gioco della stagione precedente è un segno di rivolta e uno smacco incredibile per Konami, che questa volta l’ha combinata davvero grossa. Costringere un giocatore a riprendere in mano un vecchio titolo pur di non giocare con quello nuovo è un fallimento epocale. Attenzione a non tirare troppo la corda perché la tentazione di passare a FIFA è sempre dietro l’angolo.

Continue Reading
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SPORTCAFE24.COM

Facebook

I NOSTRI CLIENTI

BETCAFE24