Connect with us

Buzz

Malinovskyi sfida Diaz: potenza contro fioretto

Pubblicato

|

Malinovskyi sfida Diaz in Atalanta-Milan

Ruslan Malinovskyi e Brahim Diaz si sfideranno questa sera in Atalanta-Milan. L’ucraino e lo spagnolo sono diventati in questa stagione dei punti fermi delle due squadre dopo un periodo di apprendistato. Gasperini e Pioli si affidano a loro per accendere la gara. Chi dei due sarà più decisivo?

Malinovskyi-Diaz: diversi ma uguali

Ruslan Malinovskyi sbarca a Bergamo tre stagioni fa dal Genk per 13,7 milioni più bonus ed una percentuale sulla futura rivendita. Nelle prime due stagioni, Gasperini lo usa principalmente come arma devastante a gara in corso perchè davanti ci sono Gomez e Ilicic. Nella prima stagione gioca appena 12 gare dall’inizio in serie A e subentra 22 volte, mettendo a segno 8 reti complessive, cinque delle quali subentrando a gara in corso. La stagione scorsa, dopo la lite Gomez-Gasperini che porta alla cessione dell’argentino, Malinovskyi ha più spazio. La prima parte di stagione, però, non è entusiasmante: solo un gol fino a dicembre. Da gennaio, però, inizia a volare e mette a segno 7 reti in campionato e due in Coppa Italia oltre a svariati assist. Ciò che contraddistingue l’ucraino è una potenza di tiro dalla distanza devastante che lo rendono il miglior “cecchino” da fuori area della serie A.

Brahim Diaz arriva invece al Milan lo scorso anno in prestito dal Real Madrid, tra lo scetticismo generale. In molti si chiedevano chi fosse e pensavano avrebbe avuto poco spazio. Tuttavia Diaz ci ha messo poco a farsi apprezzare. Il 27 settembre gioca la prima gara da titolare contro il Crotone e va subito a segno. Il ragazzo non ci ha messo molto a guadagnarsi la fiducia di Pioli. Al suo primo anno in serie A ha messo insieme 15 presenze dal primo minuto e 4 gol, costringendo spesso Calhanoglu a traslocare sulla fascia. Rispetto a Malinovskyi, Diaz è più portato ad aggredire la porta e a giocare in area. Meno potente ma più tecnico di Malinovskyi, quest’anno il Milan ha fatto di tutto per confermarlo, dato che era stato individuato come erede di Calhanoglu. Una volta confermato,  Pioli gli ha dato le chiavi della trequarti e lui lo ha ripagato con tre gol in sei gare di serie A.

Chi decide Atalanta-Milan?

Chi deciderà Atalanta-Milan tra Malinovskyi e Diaz? Entrambi hanno le capacità per inventare la giocata. Molto dipenderà dalla capacità che avranno i difensori avversari di “leggere” i loro movimenti. L’ucraino partirà molto vicino a Zapata, quasi da seconda punta, per poi svariare su tutto il fronte d’attacco e arretrando il suo baricentro per andare a cercarsi il pallone e inventare la giocata.

Diaz farà esattamente il movimento opposto. Partirà infatti più indietro, ma spesso si affiancherà a Rebic, sfruttando la mobilità del croato che non dà punti di riferimento in avanti, muovendo quasi come una seconda punta.

Gasperini e Pioli dovranno essere bravi a esaltare le doti dei loro due trequartisti, mettendoli nelle condizioni di rendere. Il resto toccherà all’ucraino e allo spagnolo, due giocatori che con i piedi possono fare ciò che vogliono.

Davide Luciani

Continue Reading
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SPORTCAFE24.COM

Facebook

I NOSTRI CLIENTI

BETCAFE24