Connect with us

BetCafe24

Juve, Kulusevski via a gennaio? I possibili scenari

Pubblicato

|

Kulusevski, quale sarà il suo destino alla Juventus?

Dejan Kulusevski alla Juventus non riesce proprio a decollare. La Juventus ha resistito a diverse offerte questa estate perchè crede molto nel talento dello svedese, eppure quando è stato chiamato in causa non ha mai convinto pienamente. Tutto il contrario di quando indossa la maglia della Svezia. Qual è dunque il vero Dejan? Quali sono le sue reali prospettive in bianconero? Analizziamo la situazione.

Kulusevski esterno nel 4-2-3-1: 30%

Una delle soluzioni paventate in queste settimane è quella di una Juve a trazione anteriore. In pratica una replica della Juve allegriana 2016-2017 con Morata o Kean prima punta e il trio Chiesa-Dybala-Kulusevski alle sue spalle. Questo implicherebbe l’arretramento di Cuadrado in difesa. La soluzione non dispiace a chi vorrebbe vedere i bianconeri sfruttare al massimo le proprie armi offensive. Kulusevski partendo da destra potrebbe sfruttare al massimo le sue doti e risultare devastante. Allegri ha dimostrato in passato di saper sorprendere quindi questa ipotesi non è da scartare.  Tuttavia potrà essere  adottata solo se la Juventus troverà una propria solidità. Diversamente una squadra con quattro tenori più Cuadrado rischia di essere pura utopia.

Kulusevski interno di centrocampo: 30%

E’ da quando è arrivato alla Juventus che si parla di Kulusevski come un possibile interno di centrocampo. La soluzione permetterebbe di impiegarlo con continuità in un 4-3-3 e la Juve troverebbe un giocatore in più in grado di spaccare le gare. Anche qui però ci sono dei problemi. Il primo è di ordine tattico. Allegri pare aver intenzione di adottare all’inizio il 442, modulo in cui non sono previsti interni. Il secondo è che per ricoprire quel ruolo, Kulusevski dovrebbe imparare ad essere più attento difensivamente e questo vuol dire mesi di lezioni tattiche. Vero che già nella Primavera giocava da interno, ma il livello si è alzato di molto da quando rispetto a quando sfidava i pari età a Bergamo. Questa idea tattica però rimane una delle opzioni migliori per sfruttare il talento svedese.

Kulusevski seconda punta: 10%

Kulusevski nella Svezia gioca seconda punta al fianco di Isak. Si tratta di un ruolo che gli permette di svariare molto e sfruttare le sue doti migliori, ovvero il dribbling e lo scatto. E’ lo stesso ruolo dove spesso lo ha inserito Pirlo nella scorsa stagione. Alla Juventus, però, c’è Dybala e giocare con continuità da seconda punta sembra impossibile. Tra l’altro, nell’unica gara da titolare fin qui disputata, Allegri lo ha schierato esterno d’attacco. Quindi difficilmente il tecnico lo schiererà seconda punta.

Kulusevski via a gennaio: 10%

Se Kulusevski in questi mesi non trovasse uno spazio adeguato, la Juventus potrebbe anche pensare di prestarlo per dargli la necessaria continuità. Sono molti i club interessati al giocatore, sia in Italia che all’estero. E’ chiaro che parliamo di una soluzione estrema. Allegri crede nello svedese e lo stesso si può dire della società. Per questo motivo una cessione a metà stagione è la meno probabile delle ipotesi.

Kulusevski via a giugno: 10%

Sven Goran Eriksson in una recente intervista ha consigliato a Kulusevski di lasciare la Juve a giugno se in questa stagione non avesse abbastanza spazio. Al momento anchne questa sembra un’ipotesi remota per diversi motivi. Anzitutto la Juventus ha investito pesantemente per portare lo svedese a Torino e rivenderlo dopo due stagioni non esaltanti significherebbe effettuare una minusvalenza. In secondo luiogo Kulusevski è giovanissimo e i bianconeri non vogliono ripetere gli errori commesso con Romero, venduto con eccessiva leggerezza all’Atalanta. Per questo l’imperativo è quello di valorizzare Dejan.

Kulusevski, quale sarà il suo destino alla Juventus?

Davide Luciani

SPORTCAFE24.COM

Facebook

I NOSTRI CLIENTI

BETCAFE24