Connect with us

BetCafe24

Handanovic è un problema: l’Inter cerca soluzioni

Pubblicato

|

Handanovic: l'Inter è a caccia del suo erede

L’errore di Handanovic continua a tenere banco all’Inter anche il giorno dopo il successo contro il Verona. Il “passaggio” a Ilic che ha portato gli scaligeri in vantaggio, è solo il primo di una serie di “papere” che hanno contraddistinto le ultime stagioni del portiere. A questo punto la sua sostituzione diventa una necessità impellente. Difficile, però, praticamente impossibile, che un portiere arrivi ora, visti i tempi stretti. Più probabile che Marotta lavori per la prossima stagione. Se poi Handanovic dovesse proseguire con il suo rendimento incostante è anche possibile che i nerazzurri provino ad anticipare un arrivo a gennaio. Al momento, però, Handanovic è il titolare e tale rimarrà. Vediamo come si sta muovendo i nerazzurri da questo punto di vista.

Kepa all’Inter: 30%

Nonostante i due rigori parati in finale di Supercoppa Europea che sono valsi il trofeo, Kepa continua a essere relegato in panchina nel Chelsea. Il portiere più caro al mondo è ormai la riserva di Mendy. Per questo, tra tutti i possibili papabili alla porta nerazzurra, potrebbe essere il più vicino a trasferirsi, anche subito. I buoni rapporti con il Chelsea, sfociati nell’affare Lukaku, favorirebbero la trattativa. Marotta ci sta pensando seriamente, viste le incertezze di Handanovic.

Cragno all’Inter: 30%

Se la questione portiere fosse posticipata alla prossima stagione, Alessio Cragno sarebbe il preferito per sostituire Handanovic. Tre sono i motivi che portano verso questa scelta. Anzitutto la crescita del portiere, da anni tra i migliori del suo ruolo. In secondo luogo gli ottimi rapporti tra i due club. Infine, la volontà del giocatore di provare finalmente il salto di qualità. Il Cagliari, tra l’altro, ha già il sostituto in casa. Parliamo di Vicario, attualmente in prestito a Empoli. I sardi chiedono 20 milioni.

Dragowski all’Inter: 20%

L’Inter segue anche Dragowski da tempo. Il polacco quest’anno era già stato accostato ai nerazzurri, quando sembrava che l’erede di Handanovic dovesse arrivare in questa stagione. Commisso vuole 15 milioni per lasciarlo partire, ma, anche in questo caso, si tratta di un discorso futuristico. Nonostante le difficoltà palesate nel gioco di Italiano, Dragowski rimane il titolare in questa stagione. L’Inter continua a monitorarne la situazione p3erchè il polacco ha potenzialità importanti.

Mvogo all’Inter: 10%

Uno dei nomi a sorpresa per la porta del futuro potrebbe essere quello di Yvon Mvogo. Il portiere svizzero del Psv, ma di proprietà del Lipsia, si è messo in mostra nella scorsa stagione proprio con la casacca del club olandese. In molti sono convinti che sarà lui a breve il portiere titolare della Svizzera. Marotta segue con attenzione la situazione di questo estremo difensore che sta scalando rapidamente le gerarchie tra i suoi pari grado e potrebbe rappresentare un ottimo investimento per la porta nerazzurra.

Benitez all’Inter: 10%

Walter Benitez, portiere argentino del Nizza, è un altro nome sottotraccia seguito da Marotta. Il ventottenne argentino, è cresciuto parecchio negli ultimi anni, guadagnandosi le attenzioni di diversi club. Il suo contratto scadrà nel 2023, quindi trattarlo il prossimo anno, potrebbe voler dire assicurarselo ad un prezzo di favore. Vi sono già stati dei contatti esplorativi con Raiola a riguardo. Quella di Benitez, dunque, anche se sottotraccia, è una candidatura da prendere seriamente.

Handanovic: l'Inter è a caccia del suo erede

Davide Luciani

Continue Reading
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SPORTCAFE24.COM

Facebook

I NOSTRI CLIENTI

BETCAFE24