Connect with us

Inter

L’Inter fa la spesa a Bergamo? Due nomi nel mirino

Pubblicato

|

L'Inter guarda in casa Atalanta

L’Inter inizia a guardare al futuro e si fa un po’ di conti in tasca. Il duro attacco di Eder a Suning mette in dubbio la liquidità della dirigenza cinese. Secondo l’italo-brasiliano i cinesi “hanno mancato di rispetto a tutti i dipendenti e ai giocatori, ci hanno semplicemente lasciato senza stipendio e non ci hanno permesso di giocare in altri club”. Le parole dell’ex mettono in agitazione i giocatori nerazzurri, anch’essi senza stipendio da un po’. Una volta raggiunto l’obiettivo scudetto in molti potrebbero chiedere di partire, primo tra tutti Lukaku, stanco delle promesse non mantenute da Steven Zhang e dal padre. Si va dunque verso una rivoluzione totale. I nerazzurri stanno pensando quindi di vendere Lukaku al Real Madrid per una cifra vicina ai 100 milioni e con quella cifra finanziare l’esterno sinistro e il nuovo centravanti. Queste, però, non sono le sole trattative in essere. Vediamo tutto nel dettaglio.

William Carvalho all’Inter: 60%

A centrocampo l’Inter pensa a William Carvalho del Beins. Il portoghese è un pupillo di PieroAusilio e piace parecchio anche a Comte per via delle sue caratteristiche. Con Vidal ormai in partenza, il mediano diventa uno dei preferiti per la sua sostituzione.

Gosens all’Inter: 50%

Per la fascia mancina, il nome indicato da Conte è quello di Robin Gosens. L’esterno tedesco sarebbe perfetto per far coppia con Hakimi dall’altra parte. Il costo del suo cartellino è di circa 35 milioni, cifra che l’Inter potrebbe ottenere grazie al tesoretto della cessione di Lukaku e di alcuni giocatori attualmente in prestito. L’Atalanta ha già messo in conto una cessione pesante e quella di Gosens sembra attualmente più probabile di quella di Zapata.

Mandi all’Inter: 50%

Per rinforzare la difesa l’Inter pensa ad un profilo low cost, ma di esperienza. L’identikit porta ad Aissa Mandi, centrale algerino del 1991 in scadenza con il Betis. Marotta pensa dunque a piazzare il colpo a parametro zero che sarebbe una valida alternativa ai tre titolari. Per portarlo in nerazzurro bisognerà però battere la concorrenza di Liverpool, Lione e dei cugini del Milan.

Zapata all’Inter: 45%

L’Inter ha un nome preciso in mente per il dopo Lukaku ed è Duvan Zapata. Il colombiano costa circa cinquanta milioni, cifra che potrebbe subire u ribasso se gli orobici non si qualificassero per la Champions.  Zapata sarebbe il perfetto sostituto del belga per movenze e forza fisica. Al momento di concreto non vi è nulla, ma è chiaro che quella del numero 91 orobico è il nome più gradito.

Gaich  all’Inter: 30%

La mancanza di un altro centravanti che potesse far rifiatare Lukaku è sempre stata una lacuna importante. A gennaio, Marotta propose a Conte la possibilità di prendere Adolfo Gaich dallo Spartak Mosta in prestito con diritto di riscatto per 11 milioni. Conte rifiutò perchè voleva un giocatore più pronto per la serie A. A giugno, però, le cose potrebbero cambiare. Gaich infatti si sta ambiemtando in serie A e l’Inter continua a tenerlo d’occhio. Il Benevento potrebbe riscattarlo e poi venderlo all’Inter ad una cifra maggiorata o potrebbe decidere di non acquistare il giocatore, nel qual caso sarebbe Marotta a farsi sotto con il club russo. In ogni caso l’argentino piace parecchio.

L'Inter guarda in casa Atalanta

Davide Luciani

SPORTCAFE24.COM

Facebook

I NOSTRI CLIENTI

BETCAFE24