Connect with us

Prima Pagina

Le big preparano i botti! Depay, Haaland, Messi, Mbappé e Ronaldo: le ultime sul futuro

Pubblicato

|

Calciomercato 18 Ottobre

Il calciomercato che verrà si prospetta fortemente condizionato dal Coronavirus, eppure c’è qualche movimento in atteso che può rappresentare sorpresa e novità. Movimenti d’élite, nel calcio che conta. Spostamenti già annunciati, altri a sorpresa, altri solo da definire. C’è stato tanto immobilismo, ma ora le big si muovono. I primi passi vengono compiuti con cautela per sondare il territorio, in attesa di tempi migliori. Il primo nome è uno dei più contesi ed è un addio certo.

Perché c’è un piano preciso per portare Erling Haaland via da Dortmund, un piano già concordato alla firma con i tedeschi. Dal 2022 e non prima, scatterà nel contratto del classe 2000 una clausola da 75 milioni. Mica troppi, per un calciatore da 42 goal in 42 partite con il Dortmund. A meno di 21 anni. Ecco perché si muovono già i primi passi e no, non c’è una sola big che non abbia già messo gli occhi su di lui. La spunterà chi saprà allettare maggiormente il ragazzo, Raiola e il padre. Un altro addio certo è quello di Memphis Depay, che dopo la parentesi non fortunata allo United s’è reinventato in Francia al Lione.

Andrà via, come confermato dal presidente Aulas, per cercare di imporsi nel calcio dei più grandi. Su di lui ci sono tante squadre e un’idea che lo poterebbe in Italia, alla Juventus. Ma in pole con un buon 80% delle possibilità di realizzazione dell’affare c’è il Barcellona della ricostruzione. E poi c’è invece chi glissa, ma in realtà monitora, tiene d’occhio. Il Manchester City smentisce le proposte da 500 milioni a Leo Messi, con futuro assicurato a New York per svernare e un dopo-carriera da ambasciatore del City Football Club. Niente di vero, riferiscono da Manchester, ma l’interesse è in realtà concreto.

Glissa anche Zidane su Mbappé, ha evitato abilmente le domande sul futuro al Real. Anche in questo caso, però, c’è più di un fondo di verità. Il Real è in pole nella corsa al francese, che intanto ancora non ha rinnovato il contratto in scadenza 2022. Non trovano conferme le voci su Ronaldo e lo United, sono suggestioni e poco più, ma chissà che la Juve in vena di rifondare non lo lasci partire a giugno, ad un anno dalla scadenza naturale del contratto. Glissano e sviano tutti, ma la verità è che stanno preparando il terreno per le prossime strane, raffazzonate ma probabilmente spettacolari sessioni di mercato.

SPORTCAFE24.COM

Facebook

I NOSTRI CLIENTI

BETCAFE24