Connect with us

Inter

Inter, Conte al capolinea? Quattro nomi per sostituirlo

Pubblicato

|

Inter: Conte al capolinea?

Antonio Conte e l’Inter sono sempre più lontani. Gli atteggiamenti isterici del tecnico pugliese, uniti alla mancanza di risultati e ai problemi economici del club, potrebbero portare all’addio già ventilato alla fine della scorsa stagione. Vediamo dunque quali potrebbero essere gli scenari futuri sulla panchina nerazzurra.

Allegri all’Inter: 40%

Inutile dire che il primo nome per la successione di Conte è quello di Allegri. L’e tecnico della Juve è fermo da quasi due anni e ha voglia di rimettersi in gioco. Su di lui c’è anche la Roma di Friedkin, decisa ad aprire un nuovo ciclo in estate, ma è chiaro che il richiamo dell’Inter darebbe più forte. Allegri piace per la capacità di gestire lo spogliatoio e per il suo stile, molto diverso da quello di Conte. In più, ha un curriculum europeo migliore rispetto a quello imbarazzante del tecnico leccese.

Conte rimane all’Inter: 25%

Antonio Conte e l’Inter non si sono mai amati. Gli atteggiamenti sempre sopra le righe, la totale mancanza di gioco, l’incapacità di ammettere i suoi innumerevoli errori e i risultati che tardano ad arrivare sono segnali del malumore in casa nerazzurra. Suning, inoltre, deve fare i conti anche con una situazione economica difficile. Tutto ciò rende complicato il proseguo del rapporto con un tecnico che prende 12 milioni l’anno e che, spesso,  ha attaccato la sua stessa dirigenza. A salvare Conte, dopo il fallimento in Europa, può essere solo lo scudetto. Se non centrasse questo traguardo è chiaro che le strade si dividerebbero, ma il tecnico potrebbe anche andarsene in caso di trionfo. Insomma: è difficile al momento pronosticare un Conte Ter.

Diego Simeone all’Inter: 20%

Un altro nome che piace parecchio è quello di Simeone. L’attuale allenatore dell’Atletico Madrid sembra vicino al rinnovo del suo contratto fino al 2024, ma nulla è stato ancora deciso. L’Inter spera che il discorso venga rimandato a fine stagione. Se ciò accadesse, Suning proverebbe a convincere il Cholo della bontà del progetto. Simeone è visto non solo come un tecnico vincente, ma anche come una figura in grado di riavvicinare molti interisti (attualmente spaccati dalla figura di Conte) alla squadra. Per questo motivo Zhang continua a tenere d’occhio il suo profilo.

Simone Inzaghi all’Inter: 10%

Un altro allenatore che piace è Simone Inzaghi. Il tecnico della Lazio è vicino al rinnovo del contratto fino al 2023 a  2.5 milioni netti. I numerosi problemi con Lotito però e la voglia del tecnico di avere una squadra sempre più competitiva potrebbero favorire una rottura. Inzaghi è ritenuto ideale per calorizzare la rosa a disposizione e per la maniacalità con cui prepara le gare. Per questo è un profilo che Marotta tiene d’occhio.

 De Zerbi all’Inter: 5%

De Zerbi sarebbe il profilo low cost se la situazione economica dovesse precipitare e si andasse verso un anno si transizione. Il tecnico piace per la sua capacità di far giocare bene la squadra e valorizzare i giovani. Certo, la sua scelta sarebbe vista come un passo indietro da parte di molti tifosi, ma Marotta e Zhang sono convinti delle capacità del tecnico bresciano e lo ritengono all’altezza della panchina, seppur staccato rispetto alla concorrenza.

Inter: Conte al capolinea?

Continue Reading
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SPORTCAFE24.COM

Facebook

I NOSTRI CLIENTI

BETCAFE24