Connect with us

Non Solo Sport

“Fuck Covid-19”: il party segreto di Mendy e il ‘rave’ in casa Scholes | Prime Time

Pubblicato

|

Benjamin Mendy è tornato sotto i riflettori dei media scandalistici inglesi. Il calciatore francese del Manchester City continua a fare notizia in Inghilterra per il suo comportamento inappropriato in una fase critica del Covid-19.

Mendy ha organizzato una mega party per festeggiare la fine dell’anno, e nei giorni scorsi ha contattato un agente di modelle londinese (probabilmente escort), a cui ha chiesto delle “ragazze” per partecipare all’evento nella sua mansione del Cheshire. “Ne hai un po’ che desidero per l’ultima notte dell’anno”, ha riferito Mendy all’agenzia, “ma ho paura perché la mia ragazza è di Londra e potrebbe accorgersene“. Il laterale del Manchester City ha descritto le “ragazze” dei suoi desideri come “latine dal culo grosso” nel messaggio che ha inviato all’agente.

La reazione dell’agente di Mendy

Nella sua dichiarazione a The Sun, l’agente spiega l’atteggiamento di Mendy: “Mostra un totale disprezzo per la sua sicurezza e per quella degli altri. Deve conoscere i pericoli di essere un giocatore di alto livello in un club di alto livello. Mi aveva contattato, voleva che le ragazze volassero da Londra a Manchester e restassero con lui. Non mi ha sorpreso che abbia agito alle spalle della sua ragazza, come fanno molti calciatori, ma mi ha sorpreso che non si sia preoccupato di Covid”.

Party illegale. Ennesimo ‘scandalo’ in casa Scholes

L’ex calciatore del Manchester United, Paul Scholes, è stato accusato dalle autorità inglesi di aver infranto le regole imposte dal lockdown per permettere ai suoi figli di fare una festa di Capodanno a casa sua.

Alicia e Arron, i figli della leggenda del Manchester United, hanno organizzato una festa in costume per il nuovo anno, infrangendo le restrizioni e, inoltre, pubblicando diverse fotografie sui loro social network. Quello che non appare in nessuna delle foto è l’ex calciatore.

I fratelli hanno radunato un buon numero di persone alla loro festa – più di 20 secondo il Daily Star – che si è tenuta nella villa di Paul a Oldham, essendo di livello 4 per quanto riguarda la pandemia di coronavirus. Inoltre, hanno ricevuto diverse lamentele dai loro vicini.

Tuttavia, questo non è il primo scandalo a colpire la famiglia, in quanto in precedenza hanno tenuto una prima festa durante la pandemia nella loro villa, che è valutata oltre 3,5 milioni di sterline.

La festa è durata sette ore, ed è stata per il 21° compleanno di Arron – 28 luglio. La famiglia e gli amici di Arron sono riusciti a saltare le misure di sicurezza nonostante si trovassero in un’area all’epoca limitata da un aumento dei casi di coronavirus.

 

Continue Reading
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SPORTCAFE24.COM

Facebook

I NOSTRI CLIENTI

BETCAFE24