Connect with us

Tg Sport

Cavani accusato di razzismo, ora rischia la squalifica. Eto’o contro la top 11 di tutti i tempi

Pubblicato

|

Polemica di Samuel Eto’o contro la top 11 di tutti i tempi. Qualche giorno fa è stata diramata la formazione dei migliori calciatori di sempre stilata dal magazine France Football, ma tra gli 11 scelti non è stato inserito neanche un giocatore del continente africano.

La decisione ha fatto scatenare l’ira dell’ex attaccante camerunese che sui suoi profili social ha commentato: “Noi africani non esistiamo“.

Cavani accusato di razzismo, rischia la squalifica

Sempre a sfondo razziale le accuse nei confronti di Edinson Cavani, che ora rischiano di inguaiare l’attaccante in forza al Manchester United. L’uruguaiano, poco meno di un mese fa, era finito al centro della polemica a causa di una storia pubblicata su Instagram. L’ex calciatore del Napoli, nella storia ringraziava un amico chiamandolo “negrito“. Questo termine, però, potrebbe costargli caro considerato un termine razzista e non utilizzabile in Inghilterra per le politiche della Premier League.

La punta dello United è stata accusata dalla Federcalcio inglese di aver violato la regola E3, affermando che la sua storia fosse “offensiva e/o impropria“. Si legge inoltre che “il commento costituisce una violazione aggravata, che è definita nella regola E3.2, in quanto includeva riferimenti, espliciti o impliciti, al colore e/o alla razza e/o all’origine etnica“.

🔴 LEGGI ANCHE Le pesanti accuse rivolte a Totti

Inter-Napoli, scontro a distanza tra le tifoserie

Infine è da registrare uno scontro a distanza tra le tifoserie organizzare di Inter e Napoli. Nelle scorse ore, in occasione del match di Serie A tra i due club, è apparto uno striscione minatorio da parte dei supporters nerazzurri nei confronti di partenopei. “Se non è oggi sarà domani… tanto vi becchiamo luridi infami“. Questa la frase comparsa prima della gara allo stadio San Siro.

Non è tardata ad arrivare la risposta degli Ultras del Napoli. Lo striscione, spuntato nella città partenopea, ricorda anche la morte dell’ultras Daniele Belardinelli, avvenuta il 26 dicembre del 2018 prima di Inter-Napoli, in seguito proprio agli scontri tra ultras interisti e napoletani. “I tempi per voi non sono più quelli. Ve lo insegna Belardinelli… accettate un consiglio dedicatevi a giubbini, sciarpe e cappelli“.

🔵 SCOPRI ANCHE Lo sfogo di Gattuso dopo Inter-Napoli

Continue Reading
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SPORTCAFE24.COM

Facebook

I NOSTRI CLIENTI

BETCAFE24