Connect with us

Tg Sport

Il Gattuso furioso, il coach segreto di Morata, il grande rifiuto di Haaland e l’arma segreta del Milan

Pubblicato

|

Sarebbe ora di sdoganare la parola ‘vaffanculo‘ dalla blacklist degli insulti rivolti agli arbitri. Questo il Gattuso pensiero nell’infuocata conferenza stampa post Inter-Napoli, partita condizionata dall’espulsione di Insigne, dalle scelte bizzarre di Conte e da un Handanovic in versione Spiderman

Solo in Italia gli arbitri ti mandano fuori perché li mandi a cag… Se dici `fuck off´ in Inghilterra nessuno ti dice niente. Solo in Italia l’arbitro butta fuori il capitano del Napoli perché lo manda affanculo per un rigore dubbio. Solo in Italia, così si cambiano le partite. Così io avrei giocato una partita sì e una no”.

Perché è stato espulso Insigne?

Gattuso ha poi spiegato al dettaglio il polemico episodio dell’espulsione di Insigne: “Cos’è successo? Gli ha detto: vai a cagare. L’ha buttato fuori e noi ci lecchiamo le ferite. Sono pure pentito di parlare di arbitri, però in una partita importante così, un arbitro di esperienza non può fare il permaloso perché un giocatore lo ha mandato a quel paese”.

Anche noi la pensiamo come Rino. Sarebbe giusto usare un metro comune per tutti i calciatori, per evitare di alimentare la cultura del sospetto sulle preferenze arbitrali in Serie A.

Álvaro Morata sarà riscattato a fine stagione?

morata juve city

morata juve city

Juanma Lopéz ha rilasciato ieri sera delle dichiarazioni interessanti sulla trattativa con il club bianconero. L’agente dell’attacco spagnolo ha svelato le difficoltà iniziali della Juventus per strappare Morata all’Atlético con la formula del prestito con diritto riscatto, problemi risolti dall’arrivo di Suaréz in colchoneros.

Lopéz ha anche svelato il rapporto stupendo esistente tra Fabio Paratici e Morata, una relazione che avrebbe contribuito in maniera decisiva alla crescita professionale del bomber bianconero. Il dirigente bianconero avrebbe puntato tutto sull’ex Real Madrid, per affiancare a CR7 un giocatore in grado di garantire un apporto costante in termini di realizzazioni, dopo l’addio di Higuain. Paratici è divenuto una sorta di mentor per Morata in questa prima frangia di stagione, un supporto che sta dando i suoi frutti visto il magnifico avvio di stagione dell’attaccante.

Adesso, i tifosi bianconeri dovranno aspettare il termine della stagione per la conclusione positiva di un secondo matrimonio perfetto.

👉 SCOPRI Il nome nuovo del Real in orbita Juventus

Perché Haaland rifiutò la Juve?

Arrivano conferme del grande rifiuto di Haaland alla proposta bianconera di portarlo a Torino. Il talento norvegese avrebbe rifiutato l’offerta della Juventus nel gennaio 2020 poiché la società voleva spedirlo in ‘Primavera’. La dirigenza della Juventus resta sempre interessata al giocatore in quanto ricerca di un fenomeno del gol in grado di raccogliere l’eredità del grande Cristiano Ronaldo.

Oltre alla Juventus e alle big europee, nell’asta per il giocatore si sarebbe inserita anche il Milan, alla ricerca di un erede di Zlatan Ibrahimovic. 75 milioni di euro il prezzo per la chiusura della trattativa, ma le ottime relazioni tra Mino Raiola  e il club rossonero, oltre alla mediazione di Ibra, potrebbero essere due fattori chiave per strappare Haaland all’agguerrita concorrenza europea.

Continue Reading
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SPORTCAFE24.COM

Facebook

I NOSTRI CLIENTI

BETCAFE24