Connect with us

Inter

ConteOut, i tre sostituiti. La rottura Dybala-Pirlo e la bomba su Mourinho

Pubblicato

|

Dopo la cocente eliminazione dalla Champions League, la conferma di Conte sulla panchina nerazzurra al termine della stagione sarà una chimera. Zhang starebbe valutando l’ipotesi di aprire una nuova era a fine stagione, indipendentemente dall’esito della gestione Conte in campionato. Maurizio Sarri e Max Allegri sono al momento i candidati a ricevere il testimone dal tecnico salentino, in posizione defilata troviamo Simone Inzaghi. L’uscita di Conte a fine stagione, apre nuovi scenari per Eriksen. Il talento danese, come confermato tra le righe da Beppe Marotta, andrà in prestito nella prossima finestra di calciomercato, ma farà il suo ritorno in estate per diventare il perno del nuovo progetto nerazzurro.

👉 Scopri anche l’altra possibile destinazione di Sarri

Guerra aperta tra Paul Pogba e il Manchester United

Come confermato dalla nostra redazione nei giorni corsi, è finita la luna di miele tra il centrocampista francese e i Reds, rottura sancita anche dalla frattura tra la stampa inglese e Paul Pogba. Mino Raiola ha già iniziato a lavorare per il trasferimento del ‘Polpo’. Da Madrid Florentino Pérez fa sapere che le pretese dell’agente sono esose per un giocatore che il presidente del Madrid considera in fase calante nella sua carriera.

Diversa l’opinione della Juventus, che vedrebbe di buon occhio un ritorno a Torino. La crisi economica attuale e la mancanza di liquidi potrebbe indurre la Juventus ad utilizzare la pedina  Dybala nello scambio. Il rapporto deleterio tra Dybala e Pirlo, potrebbe influire nell’esito positivo di questa operazione. Tra le altre squadre interessate a La Joya, spiccando il Chelsea e il Tottenham di Mourinho.

🤬 Non solo Pogba. La bufera creata da un ex Juventus

Quale sarà il futuro di Mourinho?

I grandi risultati ottenuti con il Tottenham hanno riportato in auge il nome del Mago de Setubal. Dalla Spagna iniziano a circolare rumours insistenti su un clamoroso ritorno di Mou sulla panchina del Real Madrid al termine della stagione. Zidane ha già sottolineato come non ha alcuna intenzione di essere il Ferguson dei Blancos, e allo stesso tempo una uscita della società di Florentino potrebbe facilitare il ritorno dello Special One.

Continue Reading
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SPORTCAFE24.COM

Facebook

I NOSTRI CLIENTI

BETCAFE24