Connect with us

Napoli

Cessioni Napoli, sarà rivoluzione: certi tre addii, ben sette calciatori in bilico

Pubblicato

|

Il prossimo calciomercato vedrà una vera e propria rivoluzione in casa Napoli, saranno tante le cessioni di calciatori che lasceranno il club partenopeo. Alcuni giocatori sono alla fine di un ciclo, altri non hanno convinto. Infine ci sarà qualche sacrificio per provare a tenere florido il bilancio, diktat inderogabile del presidente Aurelio De Laurentiis.

Cessioni Napoli, Allan (100%)

Chi è arrivato al termine della propria avventura in azzurro è di certo il centrocampista Marques Allan. Il brasiliano è stato uno dei pilastri degli azzurri negli ultimi anni, ma dopo il mancato passaggio al PSG dello scorso gennaio le sue prestazioni sono state in continuo calo. Il Napoli non volle privarsene davanti ad un’offerta da oltre 60 milioni dei parigini, decisione che ha poi inciso anche psicologicamente sul calciatore che ormai si vedeva già con un’altra maglia addosso. Grande errore di De Laurentiis che oggi sa che per l’ex Udinese incasserà una cifra si aggira intorno ai 35 milioni euro. Tra le pretendenti la più accreditata è l’Everton in Premier League.

Llorente (100%)

Neppure Fernando Llorente farà parte della rosa partenopea il prossimo anno. L’ex Tottenham era stato voluto da Ancelotti per dare peso all’attacco, ma soprattutto esperienza al gruppo. Il centravanti è stato impiegato con il contagocce, di lui si ricorda soprattutto l’acuto contro il Liverpool ad inizio stagione e subito dopo la doppietta al Lecce. Poi soltanto pochi spezzoni di gara con tante ombre. Con Gattuso non ha mai trovato spazio e per la prossima stagione il “ruolo” di attaccante pesante è stato già coperto con l’acquisto di Petagna. Per Llorente c’è la forte possibilità di un ritorno in patria oppure di un acquisto da parte del Benevento, che l’ha già chiesto ufficialmente al Napoli.

Cessioni Napoli, Callejon (99%)

Altro senatore che ormai sembra aver finito la propria avventura in riva al golfo è Josè Maria Callejon, emblematiche in questo senso le lacrime al termine della finale di Coppa Italia. Lo spagnolo ex Real Madrid è desideroso di tornare in patria. Il Napoli gli ha offerto il rinnovo del contratto, proponendo anche un aumento di 200mila euro agli attuali 3,5 milioni annui. Il problema non è economico, ma di stimoli. Callejon sta benissimo a Napoli e ha la stima di Gattuso, ma il richiamo di casa è forte. Sulle sue tracce ci sono Siviglia, Valencia e Granada.

Milik (90%)

Arek Milik è un altro calciatore ormai sull’uscio della porta. Il polacco ha un contratto in scadenza nel 2021 ma non è intenzionato a rinnovarlo. Senza il prolungamento finirà sul mercato: De Laurentiis per il suo cartellino pretende non meno di 50 milioni di euro. Per l’ex Ajax ci sono tanti estimatori: dall’Atletico Madrid al Tottenham, ma soprattutto la Juventus. Con i bianconeri non è escluso possa essere imbastita una trattativa sulla base di uno scambio, magari con Bernardeschi.

Koulibaly (80%)

Il sacrificio più doloroso per il Napoli dovrebbe essere rappresentato da Kalidou Koulibaly. Qualora il club non dovesse centrare la qualificazione alla prossima Champions League, la società potrebbe essere costretta a venderlo per esigenze di bilancio. Koulibaly percepisce uno stipendio da 7 milioni annui, ma soprattutto è seguito da tutte le big d’Europa. Liverpool, Manchester United, Psg, Real Madrid e Barcellona. Insomma, tutti lo vogliono. Il problema è semmai accontentare le richieste di De Laurentiis, che già lo scorso anno ha rifiutato circa 110 milioni dai Red Devils. La stagione in chiaroscuro del senegalese e un anno in più sulla carta d’identità hanno fatto scendere le pretese del patron napoletano, che comunque non pare propenso ad accettare offerte inferiori ai 100 milioni. A questo punto soltanto una miracolosa qualificazione in Champions League scongiurerebbe il suo addio al Napoli.

Lozano (75%)

Il vero oggetto misterioso della stagione azzurra è stato però Hirving Lozano. Il messicano è il calciatore più pagato nella storia del Napoli (42 milioni dal PSV, ndr), ma il suo campionato è stato da dimenticare. Mai integratosi nel gruppo, difficoltà di adattamento al calcio italiano e soprattutto utilizzato spesso fuori ruolo. Il rapporto con Gattuso non è tra i migliori, con il tecnico che recentemente l’ha anche rimproverato per lo scarso impegno in allenamento. De Laurentiis crede tanto nell’investimento voluto da Ancelotti, ma potrebbe cedere l’attaccante a fronte di un’offerta che possa permettergli di far rientrare le perdite. Tra i club interessati pare ci sia proprio l’Everton di Carlo Ancelotti, che potrebbe così riavere il messicano alle proprie dipendenze. Sempre ammesso che il Napoli non decida di dare una seconda opportunità a Lozano.

Cessioni Napoli, tanti calciatori con la valigia pronta

Come detto quella del Napoli si avvia ad essere una vera e propria rivoluzione. Tanti altri calciatori sono in partenza. Ospina, nonostante sia considerato il titolare da Gattuso, potrebbe non accettare di fare da secondo a Meret il prossimo anno, considerato il futuro della squadra. Hysaj ha più volte manifestato la volontà si andare via, ma il tecnico sta provando a convincerlo. Tra i possibili partenti potrebbero esserci anche Luperto, Ghoulam e Younes. Tutti calciatori fin qui ai margini del progetto di Gattuso e quindi desiderosi di trovare maggiore spazio.

SPORTS AGENCY SC24

Facebook

BETCAFE24

Trending