Connect with us

BetCafe24

Sarri, una delusione dopo l’altra: lascerà la Juve già a fine anno? I candidati per la sostituzione

Pubblicato

|

Simone Inzaghi Lazio

Dopo la cocente sconfitta nella finale di Coppa Italia contro la Juventus, il popolo juventino si interroga. Le promesse di Maurizio Sarri, arrivato in bianconero per portare un gioco spumeggiante abbinato ai risultati, sono andate completamente in fumo. La Juventus è una creatura avulsa da Sarri, senza ritmo, senza verticalità, senza nulla: molto peggio dell’ultima Juve di Allegri tanto bistrattata. Come detto, ci si interroga: sarà lui il nuovo allenatore bianconero? Abbiamo valutato quali sono i candidati per un posto da tecnico alla Continassa nella prossima stagione.

ALLENATORE JUVENTUS, SARRI RIMANE IL FAVORITO (35%)

A meno di una debacle clamorosa in campionato, il favorito per allenare la panchina della Juventus l’anno prossimo è ancora Maurizio Sarri. Con la sconfitta in Coppa Italia, però, la percentuale si è abbassata di molto. Inviso alla stragrande maggioranza dei tifosi juventini, che gli rimproverano di non riuscire a trarre il meglio dalla rosa, sembra anche non riuscire bene a mantenere il polso dello spogliatoio, con molti giocatori privi di stimoli. Nonostante le rassicurazioni della dirigenza, potrebbe essere già al capolinea la sua avventura bianconera.

L’ALTERNATIVA GIOVANE: SIMONE INZAGHI (25%)

L’anno scorso è stato in ballottaggio per molto tempo con Sarri, quest’anno sta facendo un autentico miracolo sportivo con la Lazio. È il nome nuovo tra gli allenatori italiani, il giovane in rampa di lancio. Per una Juventus che deve, gioco forza, iniziare un nuovo ciclo, è uno dei più accreditati. E Paratici stravede per lui.

UN RITORNO DA ALLENATORE: ZIDANE (20%)

Era la prima scelta per il post Allegri della dirigenza bianconera, ma il contratto da 16 milioni di euro netti annui di Florentino Perez ha rovinato i piani di Agnelli e Paratici. Con un Real Madrid che sta rifondando, però, Zizou potrebbe liberarsi e tornare a Torino, dove è entrato nel calcio che conta alla fine degli anni ’90. Da allenatore, per ora, ha vinto solo al Real Madrid: sarebbe un bel bigliettino da visita presentarsi alla Continassa e sbaragliare la concorrenza anche lì.

ALLENATORE JUVENTUS, IL SOGNO GUARDIOLA (10%)

L’anno scorso, il popolo bianconero ha sognato. La sentenza che ha escluso il Manchester City dalle coppe europee per i prossimi due anni potrebbe avvicinarlo alla rescissione del contratto e, in questo modo, avvicinarlo all’Italia, unico grande campionato in cui non ha allenato. Non sarà facile: l’ingaggio è elevato e lo sceicco spinge per il rinnovo. A oggi, è solo una grande suggestione.

IL CLAMOROSO COMEBACK DI MAX ALLEGRI (5%)

Alla fine, si torna sempre lì. Difficile che la dirigenza bianconera torni indietro così bruscamente; ancor più difficile che Max, dopo un quinquennio da re, decida di mettersi di nuovo in gioco alla Juve, dove fare di meglio è praticamente impossibile. L’idillio con l’ambiente e con il presidente Andrea Agnelli, però, è ancora vivo e potrebbe starci il clamoroso ritorno.

SPORTS AGENCY SC24

Facebook

BETCAFE24

Trending