Connect with us

Buzz

Cavani-Werner: chi è il più forte (per l’Inter?)

Pubblicato

|

Cavani-Werner: chi è più forte?

Timo Werner o Edinson Cavani? L’Inter si interroga sul sostituto di Lautaro Martinez, sempre più vicino al Barcellona. Si tratta di due giocatori moltosdiversi tra loro che, però possono essere entrambi adatti al gioco di Conte. Chi può essere tra i due la spalla ideale di Lukaku? Vediamolo insieme.

Cavani-Werner ai raggi X

Edinson Cavani lo conosciamo bene in Italia. A Palermo prima e, soprattutto, Napoli poi ha fatto sfracelli e si è confermato un top anche con il Psg. In quindici anni di carriera con le maglie di quattro club ha messo a segno 353 reti in 586 gare ad una media di 0.6 a gara. L’uruguayano, prima di questa stagione interrotta per Coronavirus, andava in doppia cifra da 11 anni di fila. il suo minimo numero di gol fu 13 nel Palermo (2009-2010), il suo massimo i 35 gol i 36 gare nel Psg 2016-2017. Va detto che Cavani ora ha 33 anni. Rispetto agli anni d’oro ha perso molto della sua reattività ed esplosività. Ora gioca più vicino alla porta e si sfianca meno in fase di contenimento, come faceva una volta. Rimane un attaccante che può integrarsi benissimo con Lukaku anche perchè in carriera ha fatto il centravanti, ma anche l’esterno d’attacco (con Ibra in Francia), dunque un attacco a due per lui non sarebbe un problema.

Timo Werner, invece, ha nove anni meno di Cavani e finora ha giocato solo in Bundesliga, prima allo Stoccarda e poi al Lipsia. E’ proprio con il club della Red Bull che è esploso segnando 74 reti in 120 gare di campionato e 88 in 151 totali (0.58 la sua media-gol). In totale, in carriera ha siglato 102 reti in 254 gare (media realizzativa di 0.4).  Rispetto a Cavani, Werner è un giocatore che svaria meno sul fronte di gioco, ma non è un giocatore statico. Quest’anno, con Shick più di una volta si sono scambiati le posizioni Ciò dimostra che può convivere benissimo con un’altra punta. Nell’Inter, quindi, sarebbe in grado di convivere senza problemi con Lukaku.

Chi al fianco di Lukaku

Con Cavani, l’Inter si assicurerebbe una certezza in zona gol, ma anche un giocatore che ha 12 anni più di Lautaro e che potrebbe avere la pancia piena. Sono in molti a temere che l’uruguayano possa venire a Milano a svernar, come successo ad esempio a Sanchez. La convivenza con Lukaku ,poi è tutta da dimostrare. Cavani si adatta senza problemi a fare da spalla, ma di certo una cosa è farla a Ibra e Mbappè, un’altra al belga cui l’uruguayano ha solo da insegnare. Se l’ex Napoli accettasse l’Inter di certo vorrebbe avere garanzie sul fatto di essere lui il perno della squadra. Difficilmente accetterebbe un’altra convivenza forzata con un’altra stella. Ciò significa, avere la certezza di essere rigorista e di giocare lui più dentro l’area di rigore. Insomma: a 33 anni l’ex Napoli non vuole più avere nessuno a fargli ombra.

Diverso il discorso per Werner. Il tedesco è ambizioso e ha già detto che preferirebbe un’esperienza all’estero al Bayern.Il suo tipo di gioco fisico sembra adatto per la Premier , ma nel calcio di lotta di Conte ci starebbe benissimo. Anche la convivenza con Lukaku avrebbe meno problemi. Werner, infatti, non avrebbe problemi a fare da spalla al belga, scambiandosi con lui anche la posizione. Inoltre, è giovane e futuribile e ha uno stipendio decisamente più basso rispetto a Cavani. Ecco perchè per il club nerazzurro sarebbe meglio puntare sul tedesco. Con lui si potrebbe veramente guardare al futuro senza rimpiangere Lautaro.

SPORTCAFE24.COM

Facebook

BETCAFE24