Connect with us

Focus

7 motivi per cui Totti è stato più forte di Baggio

Pubblicato

|

Francesco Totti, padrone del 10 a Roma

Fare dei paragoni non è mai bellissimo perché ognuno di noi ha i suoi pregi e i suoi difetti, ha lati positivi e altri negativi che lo differenziano rispetto ad un’altra persona. Nel calcio, così come in altri sport, paragonare due atleti è spesso una consuetudine. E’ per questo che proveremo a fare un confronto tra due grandi protagonisti del calcio italiano: chi è stato il migliore tra Francesco Totti e Roberto Baggio? Certo, il Pupone lo possiamo ancora oggi vedere all’opera con la maglia della Roma mentre il Codino già da un bel po’ di anni ha appeso le scarpette al chiodo. Tuttavia non è la prima volta che si sente parlare di un confronto tra i due, autorevoli rappresentanti del nostro calcio negli ultimi 30 anni. Ecco sette buoni motivi per considerare il giocatore della Roma più forte del vicentino.

COMPLETEZZA – Premettendo che entrambi hanno grandi doti tecniche, hanno segnato tanto e anche fatto segnare tanto Totti ha qualcosa in più dal punto di vista fisico, cosa che è mancata a Roberto Baggio nel corso degli anni.

INFORTUNI – La carriera di Totti ha subito pochi infortuni o comunque rispetto a Baggio è stato più “fortunato” tanto che, a quasi 39 anni, ha iniziato la sua ennesima stagione calcistica dichiarandosi in buona forma pronto a dare come sempre il suo apporto alla squadra. Baggio invece, iniziando fin dalla sua prima esperienza con il Lane Rossi Vicenza ebbe problemi ai legamenti che spesso lo costrinsero ad assentarsi diversi mesi dai campi da gioco.

ESSERE DECISIVO – Il giocatore della Roma fino all’anno scorso, con la rete in Champions League al Manchester City, ha dimostrato il suo saper essere decisivo. Quella rete, realizzata a 38 anni e 59 giorni, gli è valsa il titolo di marcatore più longevo della competizione. Quest’anno proverà ancora a migliorarsi, magari al Camp Nou…

FEDELTA’ ALLA ROMA – Non si fa tanta fatica ad analizzare le statistiche del giocatore della Roma perché quella giallorossa è l’unica maglia indossata dal classe ’76. Non può costituire questo un vero punto a favore rispetto a Baggio, che di maglie ne ha vestite sette, ma è pur vero che avendo giurato amore eterno ad un’unica società Totti ha sempre avuto i tifosi dalla sua parte mentre il Divin Codino, che tra le altre ha giocato sia con Milan che Inter, un po’ di dissapori con gli ex tifosi li ha pure avuti.

ALLENATORI – Punto che si unisce quasi al precedente. A parte i tifosi, un grande punto di merito a favore del capitano giallorosso sta nel fatto che nonostante a Roma nel corso degli anni siano passati diversi allenatori nessuno ha messo in discussione la sua leadership, è sempre stato al centro di tutto in quanto a carisma ed importanza per il gioco della squadra. Roby Baggio invece nelle sue varie avventure ha quasi sempre litigato con i suoi allenatori. Da Eriksson al Trap, da Maldini a Ulivieri ha sempre avuto dissapori che non gli hanno permesso di rendere al massimo.

RETI SEGNATE – Entrambi sono presenti nella Top Ten dei migliori marcatori della Serie A di tutti i tempi. Mentre Baggio si trova “solo” alla settima posizione in virtù delle 205 reti segnate, Totti è al secondo posto con 243 reti ed è all’inseguimento di Silvio Piola che tuttavia, con 274 reti, sembra difficilmente raggiungibile. Nella loro carriera hanno segnato tantissimo anche su rigore, Totti (80) mentre Baggio (108), ma uno dei rigori forse più importanti della loro rispettiva carriera ha avuto esito opposto. Il giocatore della Roma, nel 2006, segnò contro l’Australia il penalty decisivo nei minuti di recupero di una gara tostissima. L’ex Juve invece, nel 1994, il rigore decisivo della finale contro il Brasile lo tirò alle stelle permettendo di fatto ai verdeoro di vincere il Mondiale.

PALMARÈS – Roberto Baggio può vantare la vittoria del Pallone d’Oro nel 1993, uno dei cinque italiani ad esserci riuscito nel corso della storia. In compenso se andiamo a comparare il palmarès generale dei due calciatori (a livello di club) quello di Totti è più ampio grazie alla vittoria di uno Scudetto, due Coppe Italia, due Supercoppe, un Europeo U21 e un Mondiale.

Roberto Cusimano

Continue Reading
6 Comments

6 Comments

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

SPORTCAFE24.COM

FACEBOOK & TWITCH

I NOSTRI CLIENTI

BETCAFE24