Orazio Rotunno

Nainggolan & “figli”: le frasi celebri del calcio

Nainggolan & “figli”: le frasi celebri del calcio

L'uscita di Nainggolan ripresa furbescamente da due tifosi è solo l'ultima di una lunga serie di espressioni ben più note nella storia del pallone

Un video “rubato“, espressione più che mai ad hoc visto il contenuto delle parole. Nainggolan che viene ripreso mentre parla con due tifosi, sintesi: “la Juve ruba, la odio“. Uno dei tanti motivetti che vedono le due squadre protagoniste loro malgrado, dal “mai alla Juve” di Capello alle quattro dita di Totti dopo un 4-0 […]

Share Button
 Luigi Fontana

I 20 giocatori più forti della storia della Nazionale Italiana

I 20 giocatori più forti della storia della Nazionale Italiana

La Nazionale, da sempre, unisce i tifosi di un Paese. Quella italiana l'ha sempre fatto ed è stata patria di grandi eroi, più che calciatori: abbiamo scelto i 20 giocatori più rappresentativi di sempre della maglia azzurra

La Nazionale Italiana. Vincitrice di 4 mondiali e patria di talenti straordinari. Quando pensi all’Italia pensi alle gesta di eroi, più che calciatori, che hanno fatto sognare generazioni intere. Pensi ai primi mondiali, quelli del ’34 e del ’38, che hanno fatto conoscere il calcio alla nostra terra. Pensi a Italia-Germania 4-3, ai Mondiali dell’82 e […]

Share Button
 Roberto Cusimano

Da Meazza ad Ibra, i 7 traditori del calcio italiano

Da Meazza ad Ibra, i 7 traditori del calcio italiano

Sono tanti i calciatori che nel corso della loro carriera passano da una squadra all'altra senza tener conto delle rivalità calcistiche, noi ne abbiamo scelti alcuni. Ecco quali...

Essere calciatori comporta delle responsabilità, in primis quella di onorare la maglia che si indossa per dimostrare alla dirigenza di quella squadra che ha fatto bene ad acquistarti. Nel corso della propria carriera professionistica un calciatore può scegliere di giocare a vita in una squadra (vedi Totti) o militare in diverse squadre (in questo caso la lista […]

Share Button
 Luigi Fontana

La 10 bianconera è storia: ecco i 3 motivi per cui non può restare senza padrone

La 10 bianconera è storia: ecco i 3 motivi per cui non può restare senza padrone

Dopo l'addio di Tevez, chi sarà il padrone della 10?

Conseguentemente all’addio di Carlos Tevez, la Juventus ha perso anche il padrone della maglia numero 10. Una maglia storica, ricca di tradizione: l’hanno indossata infatti fuoriclasse e simboli della squadra bianconera come Platini e Del Piero e, per ultimo, proprio Tevez, capace di dimostrare grinta ed attaccamento in campo arrivando a conquistare anche una finale di […]

Share Button
 Jacopo Bertone

Calcio: la top 5 dei più grandi voltagabbana della storia

Calcio: la top 5 dei più grandi voltagabbana della storia

SportCafe24 ha riunito per voi i 5 "traditori" più clamorosi della storia del calcio, un quintetto tanto infedele quanto vincente

Nel mondo del calcio, ormai, le bandiere non esistono più salvo clamorose eccezioni: cambiare squadra è ormai abitudine diffusa tra i calciatori i quali, novelli Giuda, tradiscono ideali a un ritmo sempre più insostenibile per chi ancora considera (scioccamente?) il football come una genuina metafora della vita. La redazione ha identificato i 5 profili ideali […]

Share Button
 Francesca Merz

A Firenze impazza la Gomez Mania

A Firenze impazza la Gomez Mania

Diego compraci Marione che "si perde il capo"

Arriverà o non arriverà? Le voci su Mario Gomez in Viola negli ultimi giorni si sono colorite di mille gossip, avvistamenti della moglie del bomber in giro per Firenze, visite mediche che sembravano già fatte, firme già avvenute, di tutto e di più. Insomma, i fiorentini hanno le traveggole e a forza di sognare vedono […]

Share Button
 Redazione

Baggio: “Non mi è stato consentito di svolgere il ruolo che mi è stato affidato”

Baggio: “Non mi è stato consentito di svolgere il ruolo che mi è stato affidato”

Presidente Federale Abete: “Non sono sorpreso dal suo annuncio. Me lo aveva anticipato”

COVERCIANO, 24 GENNAIO – E’ finita ancor prima di cominciare l’avventura di Roberto Baggio come Presidente del Settore tecnico di Coverciano. Il Divin Codino, dopo 3 anni si dimette, e lo fa in modo polemico: “Non mi è stato consentito di svolgere il ruolo che mi è stato affidato, non sono disposto ad andare avanti. […]

Share Button