Luca Porfido
No Comments

Sognando Jorginho: asta a 3 Milan, Fiorentina e Napoli

Il centrocampista è oggetto del desiderio di rossoneri, viola e partenopei. Il suo agente dichiara "Jorginho può lasciare Verona per una grande offerta"

Sognando Jorginho: asta a 3 Milan, Fiorentina e Napoli
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Jorge Luiz Frello Filho, meglio conosciuto come Jorginho, rappresenta il nome caldo di questa sessione di mercato.

EMERGENZA CENTROCAMPO – Nel calcio italiano il centrocampo ha cominciato ad assumere sempre più importanza negli ultimi tempi e, se prima si andava alla ricerca del grande nome in attacco, ora tutti i fari sono spostati sul cerchio a metà campo. La dicitura “centrocampista totale” è quella che più interessa dirigenti e allenatori: giocatori, cioè, in grado di fare sia la fase difensiva che la fase offensiva con, per forza di cose, un bagaglio tecnico importante, una sorta di Van Bommel 2.0.
Jorginho è uno dei rappresentanti di questa categoria. Messosi in mostra nel 2011 durante la Serie B del Verona, ha bruciato subito le tappe, divenendo un punto essenziale a metà campo. Il 24 agosto comincia la sua consacrazione a “uomo mercato” con il suo debutto in Serie A, proprio contro il Milan, che tanto sembra essere interessato al talento brasiliano (con passaporto italiano, convocato anche da Mangia nell’Under 21).

CORSA A 3 – Oltre ai rossoneri anche Fiorentina e Napoli sono interessate al regista scaligero. Analizzando però le probabilità, la viola potrebbe forse tirarsi fuori: innanzitutto l’infortunio di Rossi e l’incognita Gomez necessitano di un intervento sul mercato, secondariamente Montella, almeno a centrocampo, sembra avere il parcheggio pieno con Pizarro, Aquilani e Borja Valero a garantire qualità. Le necessità sembrano quindi altre a Firenze. Discorso diverso per il Napoli: i partenopei attualmente preferiscono ancora il 4-2-3-1, e nei 2 di centrocampo tra Berhami e Inler manca proprio la figura del regista. Sfumato l’obiettivo Nainggolan andato alla Roma (che ora può vantare uno dei migliori centrocampi della Seria A e non solo), De Laurentis dovrà obbligatoriamente intervenire per garantire geometrie a Benitez. A strizzare l’occhio ai napoletani ci pensa anche l’agente del giocatore: “Il Napoli è una delle società più importanti in Italia. Se il Napoli lo vuole – dice Joao Santos – deve parlare con il Verona, che la prossima partita la giocherà proprio contro gli azzurri”.

URGENZA MILAN – Galliani sembra, parodisticamente, avere proprio un diavolo per capello: l’obiettivo numero uno, cioè Nainggolan, è sfumato (come accadde in estate a Strootman che tanto piaceva al DS rossonero), e la pista Jorginho sembra essere “economicamente” inarrivabile per la società di Via Turati nel caso si desse il via ad un’asta. Per ora ritorna sempre il solito leitmotiv del “prima vendere poi comprare”, con i rossoneri che stanno cercando di piazzare colpi con scambio di giocatori (ultimo Matri con la Sampdoria e ancora prima Cristante per arrivare proprio a Nainggolan).
Se si facesse di necessità virtù la Fiorentina dovrebbe intervenire in attacco, il Napoli in difesa e il Milan a centrocampo. Fortunatamente il calciomercato si lascia, però, sempre a bocca aperta.

Luca Porfido

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *