Vincenzo Galdieri
No Comments

Calciomercato Milan, bye bye Matri: può andare subito alla Sampdoria

L'ex juventino ha deluso le aspettative in questi primi mesi: a Genova per rinascere

Calciomercato Milan, bye bye Matri: può andare subito alla Sampdoria
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Alessandro Matri Milan

Matri può andar via subito dal Milan: la Sampdoria è pronta a prendere l’ex bianconero

Il calciomercato è strano. La carriera di Alessandro Matri è strana. Nasci, tifi per il Milan. Giochi nelle giovanili del Milan ed esordisci col Milan quando non hai nemmeno vent’anni: un sogno. Ti senti quasi un predestinato, ma la magia s’interrompe, almeno temporaneamente: tocca fare la gavetta. Prato, Lumezzane, Rimini. Intanto il sogno Milan s’allontana, ma la stoffa c’è ed i gol arrivano. Quindi Cagliari, l’esplosione. E la Juventus: la consacrazione. Poi, come per magia, quando arrivi all’apice della carriera ti viene concessa una seconda occasione a casa tua. E’ il momento giusto: sei pronto, maturo, affermato. Hai vinto pure due Scudetti nel frattempo.

Adesso quel Milan – che ha investito 12 milioni di euro per averti – puoi prendertelo, farlo tuo. Ma la storia non funziona. Ancora una volta. Diciotto presenze, un misero gol. E la sensazione che non sia destino. Il Milan e Matri possono già separarsi. Un giro lungo 10 anni per ritrovarsi, ma potrebbero esser bastati soltanto 6 mesi per mettere a questa controversa storia la parola fine. E se sarà davvero fine, stavolta, presumibilmente lo sarà una volta per tutte.

SAMPDORIA, SPECIALISTA NEL RECUPERO TALENTI ITALIANI: MATRI COME PAZZINI E CASSANO? – E’ chiaro che dopo un girone d’andata cosi insoddisfacente diventa dura trovare acquirenti disposti a spendere quanto il Milan ha speso soltanto 5 mesi fa. Ma qualcuno pronto a credere in Matri c’è: la Sampdoria. Non c’è niente di fatto, ma le due società ne hanno parlato. L’idea è questa: prestito con diritto di riscatto ad 8 milioni. Soldi da girare alla Juve, più che ai rossoneri, perché rappresentano la parte mancante delle rate ancora non corrisposte per l’acquisto di quest’estate.

I blucerchiati sono specialisti nel recupero di talenti italiani nel pieno della carriera: è successo con Pazzini e Cassano, in crisi a Firenze e Madrid e tornati grandi in quel di Genova. Pazzini e Cassano: guarda caso entrambi passati dal Milan, dopo la rinascita in terra ligure. Matri potrebbe fare il percorso inverso. Probabilmente dipende soltanto da lui. Le due società si sono già sentite e non faticherebbero a mettere nero su bianco un’intesa di massima già trovata. Ma Ale potrebbe opporsi, dire no. Ha fatto tanto per tornare a vestire la maglia rossonera. Uscire di scena cosi equivarrebbe ad una sconfitta. 

Vincenzo Galdieri
@Vince_Galdieri 

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *