Daniel Degli Esposti
No Comments

Bill De Blasio al via tra entusiasmo e maltempo

Bill De Blasio al via tra entusiasmo e maltempo
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Bill De Blasio è diventato ufficialmente sindaco della città di New York. Le speranze dei democratici, le polemiche del Tea Party, il gelo della nevicata.

Nei giorni scorsi, Bill De Blasio ha iniziato la sua avventura da sindaco di New York. Il suo discorso di insediamento ha restituito alla città l’entusiasmo che ha animato la campagna elettorale dei democratici e ha spalancato le porte a un quadriennio di grandi cambiamenti. L’era-Bloomberg è ufficialmente conclusa: la Grande Mela attende con curiosità le prime mosse dell’italo-americano più celebre del momento.

Bill De Blasio, nuovo sindaco di New York.

Bill De Blasio, nuovo sindaco di New York.

TASSE AI RICCHI: QUANTO INCIDONO? Bill De Blasio ha confermato la sua volontà di tassare i grandi patrimoni per favorire lo sviluppo di una politica più attenta alle esigenze delle classi meno abbienti. Anche se i falchi del Tea Party e i principali sostenitori del neo-liberismo sfrenato hanno criticato la piccola ridistribuzione della ricchezza annunciata dal nuovo sindaco di New York, l’entourage di Bill De Blasio ha tranquillizzato tutti coloro che temevano l’arrivo di un’epoca di vessazioni e di mani cacciate nelle tasche dei cittadini: le famiglie più agiate dovranno versare poco più di 900 dollari l’anno, l’equivalente di un cappuccino al giorno. Dal momento che le dichiarazioni fiscali degli statunitensi lasciano molto meno spazio ai dubbi sul sommerso e che un numero decisamente elevato di contribuenti ha presentato denunce superiori alla soglia del contributo extra, il nuovo sindaco potrà usufruire di un buon numero di risorse per attivare i suoi progetti a sostegno delle classi più deboli.

ASILI E PISTE CICLABILI: UN IMPEGNO DI CITTADINANZA. Bill De Blasio ha vinto le elezioni amministrative della municipalità di New York poiché ha presentato un programma incentrato sulla capacità di superare il paradigma Wall Street-centrico e le politiche di deregulation della destra repubblicana. La sua missione non sarà semplice: il nuovo primo cittadino della Grande Mela si adopererà per rendere la sua città più vivibile ed accogliente e dovrà abbattere le barriere economiche che impediscono sempre più spesso alle famiglie di garantire ai loro figli un futuro degno dell’American Dream. Il potenziamento degli asili e delle strutture educative e l’allargamento della loro fruizione sarà uno dei principali banchi di prova per la nuova Amministrazione: riuscirà Bill De Blasio a indicare una nuova via per New York e per il mondo?

LA NEVE E LE SPERANZE: LE ATTENZIONI DEL MONDO. L’inverno americano ha salutato a suo modo l’insediamento di Bill De Blasio: una grande tempesta di neve ha seppellito lo stato di New York e ha costretto il suo sindaco a gestire la prima vera emergenza del suo mandato. Il mondo osserva attento le sue mosse: anche se ha dimostrato di saper comunicare efficacemente contenuti piuttosto interessanti, dovrà ben presto passare a un’azione tanto concreta quanto pressante. Sarà all’altezza della situazione? Per fare un primo bilancio, bisognerà aspettare un po’; soltanto una cosa è certa: i democratici e i contestatori del paradigma anti-liberista sono tutti con lui.

Daniel Degli Esposti

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *